Lamborghini Huracan Sterrato, prestazioni V10 gommate all terrain

Lamborghini Huracan Sterrato, prestazioni V10 gommate all terrain

Assetto rialzato, protezioni specifiche applicate alla carrozzeria, gomme Bridgestone Dueler: sono le caratteristiche principali della Huracan Sterrato 

30 novembre 2022

Si chiude con un'idea di supersportiva decisamente non convenzionale, il capitolo delle Lamborghini con un motore esclusivamente termico. Si chiude con Lamborghini Huracan Sterrato, che è un po' una Evo con la quale puoi affrontarci sterrati e sentirti rallysta.

Dal 2023 ogni nuova Lamborghini (qui trovi i modelli sul mercato dell'usato) avrà un supporto elettrico al motore termico, quindi ibrida plug-in la futura V12 erede della Aventador, per proseguire nel 2024 con la nuova Huracan ibrida e l'Urus.

Lamborghini Huracan Sterrato

Lamborghini Huracan Sterrato

Tra le tante interpretazioni registrate nella carriera Huracan, una Sterrato mancava. Altezza da terra maggiorata, sospensioni con più ampia escursione, si abbinano alla trazione integrale della Huracan Evo. Il motore V10 esprime 610 cavalli, lo scatto in accelerazione resta da supercar

Guarda la gallery

Stile e assetto cambiano la Huracan

Debutta all'Art Basel di Miami la Sterrato, lo fa con una veste estetica assolutamente caratterizzata. Dettagli funzionali, come la protezione in alluminio al sottoscocca che si intravede sul frontale, proseguendo con le applicazioni sui passaruota e le soglie sottoporta reinterpretate in chiave off-road. Anche il diffusore si adegua alla missione che sarà propria della Sterrato.

Qual è? Abbinare prestazioni elevate su strada a una versatilità inedita, poter guidare il V10 Lamborghini 5.2 litri su terra e neve, con la (relativa) serenità di un'altezza da terra superiore di 44 mm. Centimetri extra che permettono anche alle sospensioni di lavorare su escursioni maggiori, in uno schema confermato con molle in acciaio e ammortizzatori MagneRide a controllo elettronico.

Le carreggiate sono più ampie di 30 e 34 millimetri, rispettivamente all'avantreno e al retrotreno. 

Non passa inosservata la Huracan Sterrato, lo stile unico è sottolineato dai fari di profondità supplementari, dall'airscope al tetto. Questa scelta è giustificata dalla necessità di alimentare di aria pulita il V10, immaginando la guida su fondi sterrati e polverosi. Le barre al tetto, poi, consentono un'integrazione di spazi portaoggetti.

Parte dell'incremento dell'altezza da terra è dettato dalla gommatura Bridgestone Dueler, pneumatici all terrain con la spalla alta, questo dicono le misure su cerchi da 19": 235/40 R19 e 285/40 R19.

Le prestazioni del motore V10 aspirato

In comune con Huracan Evo ha la trazione integrale, accoppiata al cambio doppia frizione 7 marce. Il motore V10, invece, eroga 610 cavalli, 30 in meno della Evo, e 560 Nm di coppia. Sono numeri con i quali scattare in 3"4 da zero a cento orari, in 9"8 da 0 a 200 km/h e correre fino ai 260 km/h. 

La configurazione Sterrato ferma la bilancia sui 1.470 kg a secco, è 48 kg più pesante della Evo quattro ruote motrici. Una massa frenata da un impianto con pinze a 6 pompanti davanti, 4 sull'asse posteriore: i dischi carboceramici, di serie, sono ventilati e forati.

Se l'impostazione meccanica ricalca quella già nota di altre Lamborghini Huracan, è specifica la regolazione del sistema Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata, parametri regolati differentemente per le modalità di guida Strada e Sport, oltre a offrire un'inedita modalità Rally.

Informazioni da off-road a bordo

Ampissime le possibilità di personalizzazione, grazie al programma Lamborghini Ad Personam, la Huracan Sterrato si presenta in colorazione ad hoc, tanto all'esterno che a bordo, con rivestimenti in Alcantara verde Sterrato. L'infotainment - con Alexa a gestire la componente dei comandi vocali - offre grafiche e informazioni specifiche, insolite per una supersportiva nata stradale: inclinometro, angoli di beccheggio e rollio, angolo di sterzo, coordinate geografiche e bussola.

Tra le chicche tecnologiche, la possibilità di integrare sui dati telemetrici i parametri vitali del guidatore, rilevati attraverso un Apple Watch compatibile. 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese