BMW i5: la prova dell'elettrica sportiva tutta comfort e tecnologia

La nuova generazione della berlina bavarese viene offerta per la prima volta in versione 100% elettrica: offre tanto spazio ma non rinuncia alla sportività

di Roberto Gurian

2 ottobre

Senza trascurare le versioni tradizionali, con due turbodiesel 520d e una 520i in listino, la nuova Serie 5 della BMW punta senza troppi compromessi sull’elettrico. Sono infatti ben due le i5 a disposizione, con la M60 xDrive che è addirittura, per ora, la più potente e brillante tra le Serie 5 di ottava generazione.

Nuova BMW Serie 5 e BMW i5

Nuova BMW Serie 5 e BMW i5

Le due berline business precedono il lancio delle versioni Touring, atteso nel 2024. Il progetto Serie 5 2023 colpisce per la novità del design, soprattutto in coda. Il tasso tecnologico è elevato, tra Adas di Livello 3 (in Germania) e interni disegnati intorno al Curved Display e con la barra interattiva su plancia e portiere

Guarda la gallery

BMW i5, tanto spazio e tecnologia al top

Disponibile solo come berlina in attesa della station wagon Touring a primavera, la famiglia si propone con una linea moderna e anche elegante. Più lunga di 97 mm e più larga di 32 mm, ha un passo che sfiora i 3 metri con i suoi 2.995 mm in scheda tecnica. Il tutto anche alla ricerca di una maggiore abitabilità. Interni quasi futuristici sono stati realizzati con ampio impiego di materiali riciclabili, tra cui una pelle sintetica battezzata Veganza che sulla M60 si alterna all’Alcantara.

Enorme il complesso formato dalla strumentazione digitale e dal touchscreen centrale, con l’infotainment aggiornato all’ultima versione del sistema operativo. Molte le applicazioni disponibili, con altre ulteriormente in arrivo grazie ad aggiornamenti continui tramite la rete che riguardano anche navigatore e sistema operativo. Non mancano programmi di connessione a video di varia natura e persino un eventuale touchscreen dedicato al passeggero anteriore. Presenti tutti i sistemi di aiuto alla guida e sicurezza, con la novità della guida autonoma senza mani e con la possibilità di cambiare corsia semplicemente guardando negli specchi retrovisori, a destra o sinistra.

i5, potenza fino a oltre 600 cv

La i5 eDrive 40 a trazione posteriore ha un solo motore elettrico da 250 kW (340 cavalli). La più potente M60 xDrive è invece a trazione integrale per via del motore anteriore aggiunto ed è accreditata di una potenza di 442 kW (601 cavalli), anche in questo caso sfruttando tutto il potenziale dei propulsori tramite la leva Boost o con una bella partenza lanciata. In accelerazione da 0 a 100 km/h la meno potente i5 impiega 6” netti mentre la M60 xDrive è in grado di fare segnare un tempo di soli 3”8 nella stessa fase.

L’autonomia minima dichiarata è di 497 km per la eDrive 40 e di 455 km per la M60 xDrive, alla quale va tolto almeno un 30% per avere un riscontro sulle possibilità reali. Su strada, il comportamento delle due i5 è simile, con la M60 xDrive ovviamente avvantaggiata da scelte di assetto, sospensioni a controllo elettronico, retrotreno sterzante e penumatici specifici. Nel veloce e lungo le curve in appoggio si apprezzano tenuta di strada e facilità di guida, con una più che discreta maneggevolezza anche nel misto stretto nonostante dimensioni e peso di entrambi i modelli elettrici della nuova Serie 5.

BMW Serie 5, ecco le versioni ibride plug-in

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese