Sportequipe 8, primo contatto con il Suv ibrido plug-in

Il top di gamma DR è un Suv sette posti "alla spina" (benzina o GPL) da quasi 320 cv e fino a 100 km di percorrenza a zero emissioni: ecco come va

di Gianluca Guglielmotti

30 novembre

Storia di successo quella di DR (acronimo di Di Risio, cognome del fondatore e presidente del marchio). Il brand molisano - con vetture fornite dal partner cinese Chery Automobile - ha iniziato ad attaccare il mercato nel 2006 con DR5, Suv dall'incredibile rapporto qualità/prezzo, registrando numeri di vendita sempre più elevati. Basti pensare che, negli ultimi tre anni, il Gruppo (che comprende DR, EVO e Sportequipe) ha siglato un +100% di immatricolazioni annuo. Parallelamente, importante è stata la crescita sul versante stilistico e tecnologico, soprattutto sulla divisione premium Sportequipe. La divisione di alta gamma del Gruppo offre Suv versatili e performanti, pur mantenendo prezzi vantaggiosi in relazione alle dotazioni. Oggi, l'offerta si arricchisce di un modello che ne rappresenta la punta di diamante. Parliamo di Sportequipe 8, Suv fino a sette posti con sistema ibrido plug-in da ben 317 cv e 545 Nm. Questo - caratteristica attualmente unica nel panorama attuale - può sfruttare anche l'alimentazione a GPL per l'unità termica. Vediamo com'è fatto e come va il veicolo più performante "made in Macchia d'Isernia".

Imponente, spazioso, tecnologico

Presentato al Salone di Parigi circa un anno fa, Sportequipe 8 è un Suv lungo oltre 4,70 metri dall'aspetto imponente e dalle buone finiture. Esternamente spicca il frontale, con fari full Led e ampia calandra, con particolare motivo che ricorda delle squame. Una soluzione presente anche sulle griglie delle prese d'aria laterali. Notevole anche il posteriore, con luci Led tridimensionali e look equilibrato (seppure i rimandi ad altre vetture concorrenti siano abbastanza evidenti). Salendo in abitacolo si respira aria "premium", con rivestimenti di alta qualità e assemblaggi solidi. Tanta tecnologia, con tre display totali: due sono dedicati a strumentazione e sistema di infotainment (oltre 26 pollici combinati), il terzo - incastonato davanti alla leva del cambio - permette di comandare la climatizzazione. Degno di nota anche lo spazio interno, con pavimento posteriore piatto e bagagliaio ampio. Con i due sedili della terza fila abbassati (buoni, comunque, solo per bambini e persone di bassa statura), il baule posteriore offre ben 800 litri di volume, che diventano 1.500 abbattendo anche gli schienali del divanetto centrale.

Sportequipe 8, efficiente sistema ibrido

Sotto il cofano, il Sportequipe 8 cela un efficiente sistema ibrido plug-in che, come precisato dal marchio, garantisce consumi da vettura full hybrid grazie alla sinergia tra motore endotermico e doppia unità elettrica. Nello specifico, abbiamo un 1.5 turbo benzina da 147 cv (108 Kw) e due motori elettrici sincroni a magneti permanenti - un generatore calettato sul cambio a tre rapporti, l'altro integrato nello stesso - da 75 e 95 cv. L'abbinamento porta i valori combinati a ben 317 cv e 545 Nm di coppia, scaricati sull'asse anteriore: numeri che garantiscono di raggiungere i 100 km/h da fermi in 6,9 secondi, per oltre 200 km/h di punta. Merito anche della massa complessiva, contenuta in poco più di 1,8 tonnellate.

Prova su strada e in pista

Partiamo con la breve esperienza sul circuito di Vallelunga. I giri con Sportequipe 8 ci hanno permesso di sfruttare al massimo gli elevati valori di coppia e potenza, per accelerazioni e ripresa di alto livello L'assetto "comfort", ovviamente, ha penalizzato l'esperienza complessiva garantendo, comunque, buoni livelli di aderenza e trasferimenti di carico non eccessivamente accentuati. Su strada, il Suv si è dimostrato fluido e sufficientemente composto tra le curve, con elevato livello di sicurezza grazie al pacchetto di ADAS avanzati offerto di serie. Ottimo ,poi, il sistema di rigenerazione dell'energia (il freno motore è, tra l'altro, regolabile su tre livelli) oltre alla versatilità offerta dalle varie modalità di funzionamento del powertrain. Il Suv può, infatti, procedere utilizzando un solo motore elettrico alle basse velocità, entrambi gli elettromotori a velocità intermedie, endotermico e i due elettrici in serie (extended range) o in parallelo oppure con il solo propulsore a benzina. Da precisare che, in modalità 100% elettrica, l'autonomia può raggiungere gli 80 km (quasi 100 nel ciclo urbano) sfruttando il pacco batteria LFP da 19,3 kWh. La percorrrenza totale, invece, è da record: oltre 1.000 km, che diventano circa 1.300 nella declinazione "tri-fuel" benzina/GPL. Per provare quest'ultima, però, si dovrà aspettare il 2024.

Prezzi e allestimenti

Già disponibile presso le concessionarie del marchio (30 in tutta Italia), Sportequipe 8 plug-in hybrid costa 49.900 euro. Il prezzo è relativo all'unico allestimento disponibile, già full optional, che può essere personalizzato per colore carrozzeria e interni. Per gli amanti dell'esclusività, la declinazione Exclusive Edition - al costo di 5.000 euro - aggiunge wrapping esterno in tinta a scelta del cliente e abitacolo rivestito in Alcantara. Interessante anche la possibilità di noleggio in abbonamento: grazie alla partnership con Drivalia, la formula "all inclusive" Drive To Buy consente di provare Sportequipe 8 senza vincoli di acquisto.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese