Mercedes, interni realizzati solo in materiali riciclati e sostenibili

Mercedes, interni realizzati solo in materiali riciclati e sostenibili

Rientra nel piano Ambition 2039 per azzerare l'impatto delle emissioni di CO2

di Francesco Forni

18 marzo

Mercedes persegue il piano Ambition 2039, che punta alla neutralità totale delle emissioni di CO2, sotto tutti gli aspetti. Zero impatto non significa solo powertrain, ma anche il resto delle vetture. Che dipende molto dall’utilizzo di materiali riciclati e a basso impatto ambientale.

Il primo passo è arrivare a una media del 40% della presenza di materiali sostenibili entro dieci anni. Così dichiara Markus Schäfer, Chief Technology Officer di Mercedes. “La nostra visione è quella di trasformare la nostra intera catena del valore in un circuito il più chiuso possibile. I nostri veicoli di serie contengono già un gran numero di materiali riciclati. Entro i prossimi dieci anni aumenteremo la quota di materie prime secondarie nella nostra flotta di autovetture a una media del quaranta percento”.

Per riuscirci le soluzioni sono diverse. Dal riciclo chimico per gli pneumatici usati e le plastiche più “ostiche” che vengono trasformati in nuovi materiali al recupero delle reti da pesca e delle bottiglie in PET.

Una ricerca a 360°

Mercedes sta valutando lo UQB, risultato della conversione dei rifiuti domestici misti in una schiuma a base di CO2, ovvero anidride carbonica legata chimicamente, utile per le parti morbide degli interni e i sedili. La pelle lascerà il posto a materiali vegetali, a base di fibre di cactus in polvere e miceli fungini, anche se non del tutto. Gli interni in pelle saranno ancora disponibile, ma proveniente da allenamenti non intensivi e a basso impatto ambientale: quindi giocoforza più cara.

Nella ricerca la Casa della Stella a tre punte punta anche su materiali rinnovabili, quali tappetini realizzati con fibre di bambù e una speciale seta di origine non animale. Anche per quanto riguarda l’acciaio, in sinergia con l’azienda Salzgitter Flachstahl, è in fase di introduzione sulle linee di produzione di Classe A, Classe E, Classe C e EQE una procedure al 60% meno impattante per la CO2.

Leggi anche: Mercedes EQS Suv presenta gli interni 7 posti 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi