Alfa Romeo Tonale, il CEO Imparato in visita allo stabilimento di Pomigliano

Alfa Romeo Tonale, il CEO Imparato in visita allo stabilimento di Pomigliano

L'amministratore di Alfa Romeo si è recato in visita al Giambattista Vico Plant, pochi giorni prima l'inizio della produzione del Suv Tonale

di Lodovico Basalù

29 marzo

Una lunga storia, quella di Pomigliano, stabilimento voluto dall’IRI nel lontano 1968, allo scopo di produrre, dal 1972, la ben nota Alfasud, frutto di un ottimo progetto, ma purtroppo afflitta da vari problemi in termini di qualità. Da allora da Pomigliano sono usciti vari modelli, tra i quali la Panda o le Alfa 147 e 156. In totale oltre 5 milioni di autoveicoli.

Alfa Romeo Tonale, al via della produzione a Pomigliano d'Arco

Alfa Romeo Tonale, al via della produzione a Pomigliano d'Arco

Il nuovo Suv del Biscione si prepara ad arrivare sul mercato: sarà prodotto nel moderno stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d'Arco

Guarda la gallery

Nuove Alfa saranno di qualità superiore 

Fino ad arrivare alla Tonale, sulla quale il gruppo Stellantis punta molto, tanto che il CEO, Jean Philippe Imparato, è a Pomigliano piuttosto spesso per controllare che tutto funzioni a regola d’arte. “Non vogliamo più che qualcuno dica che le auto italiane e in particolare le Alfa Romeo, si portano dietro una brutta reputazione. L’Alfa ha sì passato brutti momenti, ma adesso e da tempo, la storia è cambiata. Prendiamo la Tonale. Applichiamo ogni più rigido controllo, dalla scocca alle guarnizioni, dagli interni alla meccanica. Anche il più piccolo difetto porta alla bocciatura della macchina, anche se sta approcciandosi alla fine della catena di montaggio. Se vogliamo che Alfa sfondi sul mercato americano, (lo faranno dal 2023) su quello cinese e ovviamente su quello europeo, deve essere così”.

Una linea allo stato dell'arte

E infatti, la visita di Imparato a Pomigliano si inquadra nell’ambito degli incontri mensili che ha con i fornitori coinvolti e il team Alfa Romeo. Con due priorità, precise: la qualità, elemento imprescindibile in una vettura premium e lo spirito di team, ovvero una squadra coesa ed orgogliosa di creare una vettura così importante. Insomma prende il via una nuova era per il Giambattista Vico Plant di Pomigliano d’Arco. Allo scopo, sono stati installati 750 nuovi robot mentre i dipendenti sono in totale 4.300. C’è un reparto, dove lavora un ristretto gruppo, che è stato battezzato “Quality Dojo” (in giapponese Dojo significa intraprendere una nuova via), dove alcune Tonale vengono sottoposte a controlli rigidissimi di tutte le componenti per poi eventualmente modificare qualcosa nella programmazione delle varie fasi sulla catena di montaggio. Catena che è già operativa, con i primi esemplari che escono, al ritmo di 15 all’allora, che poi diventeranno 23 a produzione avviata. “Non voglio parlare di numeri”, precisa Imparato, “quelli verranno se la qualità si dimostrerà ottima. Nel 2022, considerando le prime consegne a giugno, ipotizzo 20.000 contratti”. Per il 2023 sono previste 40-45.000 Tonale, vendute in 31 paesi in totale. Il primo lotto di Tonale sarà battezzato “Speciale”, con i motori Mhev 130 e 160 cv, poi seguiranno dei diesel e a fine anno il plug in Hybrid da 275 cv. Poi… Poi appunto la promessa di Jean Philippe Imparato: “Dal 2027 solo elettrico, i motori termici andranno in cantina. Certo, dovremmo arrivare a percorrenze superiori ai 700 km e a ricariche fatte al massimo in 25 minuti. Uno non può bere 50 caffè in attesa che la sua auto possa ripartire”. 

Le conferme

La conferma di quanto promesso da Imparato è arrivata contemporaneamente da Torino, dove, all’interno del complesso Mirafiori, hanno parlato di elettrico e di investimenti futuri il Presidente di Stellantis John Elkann, l'Amministratore Delegato di Stellantis, Carlos Tavares, il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, il Sindaco di Torino, Stefano Lo Russo e il Presidente dell'Unione Industriali Torino, Giorgio Marsiaj.

Alfa Romeo Tonale, la linea di montaggio a Pomigliano d'Arco

Alfa Romeo Tonale, la linea di montaggio a Pomigliano d'Arco

Realizzata una nuova linea produttiva ad alta automazione per il nuovo Suv del Biscione, la cui produzione sta iniziando in questi giorni

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi