BMW M850i xDrive Gran Coupé di Jeff Koons all’asta ad un prezzo folle!

BMW M850i xDrive Gran Coupé di Jeff Koons all’asta ad un prezzo folle!

La vendita è stata effettuata da Christie's: i proventi andranno in beneficenza per l'International Centre for Miss & Exloited Children

di Redazione

6 aprile

Lo scorso 4 aprile la BMW M850i xDrive Gran Coupé firmata dall’artista Jeff Koons, dopo numerose offerte, è stata battuta all’asta per la "modica" cifra di 475mila dollari, una cifra altissima che sarà totalmente destinata in beneficenza all’IMEC per salvare la vita ai bambini coinvolti nel traffico illegale in aree di conflitto. La vettura in questione è l’ultimo esemplare dei 99 prodotti dell’edizione limitata che è andata sold out dopo l’anteprima mondiale di febbraio 2022.

BMW M850i xDrive Gran Coupè firmata da Jeff Koons: Christie's la vende per 475mila dollari

BMW M850i xDrive Gran Coupè firmata da Jeff Koons: Christie's la vende per 475mila dollari

L'agenzia di aste lo scorso 4 aprile ha battuto all'asta una BMW M850i xDrive Gran Coupè firmata dall'artista Jeff Koons per 475mila dollari (circa 435mila euro). Tutti i proventi saranno destinati all’International Centre for Miss & Exloited Children

Guarda la gallery

Una BMW i4 per il Milan, personalizzata come la quarta maglia

"Un'impresa da supereroi"

L’artista era ovviamente presente all’asta durante la quale si è detto orgoglioso di essere stato uno degli artefici di questa importante iniziativa: “Dalla scelta dei colori all'aspetto generale e l'uso dei materiali, la mia auto ha un'aria da supereroe. Donare i proventi all'ICMEC e salvare letteralmente la vita dei bambini è un'impresa da supereroi, ora più che mai. Sono entusiasta che l'asta sia stata un così grande successo. Dovrebbe incoraggiare e coinvolgere più persone possibili, apprezzando il grande lavoro che le fondazioni fanno a livello globale per rendere il mondo un posto migliore. Noi dell'ICMEC siamo grati per la generosità dell'offerente vincente, a BMW, e soprattutto a Jeff Koons, la cui collaborazione e il cui sostegno sono funzionali ai nostri sforzi per contribuire a rendere il mondo più sicuro per i bambini" ha dichiarato Bob Cunningham, CEO dell'ICMEC".

"I fondi raccolti grazie a questa collaborazione aiuteranno l'ICMEC a fronteggiare le sfide critiche che i bambini devono affrontare a causa della pandemia e della migrazione forzata. Questo generoso contributo ci aiuterà a sviluppare tecnologie migliori per localizzare e identificare i bambini scomparsi, compresi i bambini che si sono persi, sono stati rapiti o coinvolti nel traffico illegale in aree di conflitto, e a sostenere politiche, leggi e interventi che affrontino più accuratamente problemi come la proliferazione di materiale pedopornografico, l'adescamento online e il live streaming, la cui pericolosità per i bambini si è amplificata durante la pandemia".

BMW Italia e Olimpia Milano, da 10 anni un percorso di successi

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi