Renault, tutti i modelli che si possono acquistare con gli incentivi

Renault, tutti i modelli che si possono acquistare con gli incentivi

La Casa francese offre numerosi modelli che possono beneficiare dei nuovi incentivi: ecco quali sono e a quanto ammonta il bonus

di Redazione

14 aprile

Elettriche, ibride ed endotermiche tradizionali: i nuovi incentivi nazionali per l'acquisto di automobili nuove (qui tutti i dettagli) puntano a sostenere l'intero mercato delle vetture a basse emissioni, a prescindere dal tipo di powertrain. Privilegiando ovviamente le auto a batteria, ma garantendo bonus anche a quei modelli che non hanno componenti elettrificate. Renault offre una gamma articolata di vetture che rientrano nei parametri per ottenere gli incentivi, in tutte e tre le fasce individuate dal Governo. Ecco, nello specifico, quali sono i modelli della Casa francese che si possono acquistare sfruttando i nuovi bonus per l'acquisto, con o senza rottamazione.

Incentivi auto, occasione mancata: il Governo fa scelte conservative

Renault, bonus massimo per le elettriche

La fascia che garantisce gli incentivi più alti (3mila euro, che diventano 5mila rottamando una vettura con standard di inquinamento inferiore a Euro 5) è quella con emissioni comprese tra 0 e 20 g/km di CO2, vale a dire le elettriche pure, e un prezzo non superiore ai 35mila euro iva esclusa (42.700 con l'iva). Renault è uno dei Marchi che da più tempo offre in gamma auto a batteria, e attualmente ne ha in gamma tre: le piccole Twingo E-Tech Electric e Zoe rientrano senza problemi nei limiti imposti; la più grande Mégane E-Tech Electric, a causa del prezzo più elevato, può essere acquistata sfruttando i bonus solo nelle versioni d'ingresso EV60 Evolution ER da 130 cavalli e la EV60 Equilibre da 220 cv.

Plug-in, bonus per Captur e Mégan

Incentivi di 2mila euro, più altri 2mila in caso di rottamazione, sono previsti invece per la seconda fascia, quella delle ibride ricaricabili con emissioni incluse tra 21 e 60 g/km di CO2. In questo caso, il tetto massimo di prezzo è fissato a 45mila euro iva esclusa, ovvero 54.900 euro con l'iva. Limiti in cui rinetrano ampiamente le due offerte ibride “alla spina” della Casa francese: Captur, con powertrain da 160 cavalli e motore endotermico da 1,6 litri a benzina, e la Mégane tradizionale, con lo stesso motore, offerta anche in versione station wagon Sporter.

Incentivi anche per benzina e Diesel

I contributi più bassi, 2mila euro e solo in caso di rottamazione, sono previsti per le auto con emissioni tra 61 e 135 g/km di CO2, e prezzo sotto i 35mila euro iva esclusa (42.700 con iva). Parametri che consentono a quasi tutta la gamma della Losanga di beneficiare degli incentivi: in particolare, possono ricevere il bonus tutte le versioni di Twingo e Clio (indipendentemente dalla motorizzazione) e Mégane (sia hatchback che wagon), ma in questo caso resta esclusa la performante RS da 300 cavalli. Bonus anche per Captur e Arkana, in tutte le versioni, mentre la Kadjar può beneficiare dei contributi solo nella versione Diesel con il 1.5 dCi da 116 cavalli. Restano escluse, a causa di emissioni che sforano il limite dei 135 g/km di CO2, le monovolume Scènic, Grand Scènic ed Espace, la multispazio Kangoo e l'ammiraglia Talisman.

Confronta qui i modelli Renault che accedono agli incentivi

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi