Gianni Agnelli e le sue barche: la grande passione dell'Avvocato

Gianni Agnelli e le sue barche: la grande passione dell'Avvocato

Gianni Agenlli, imprenditore e presidente della Fiat, ha posseduto numerosi yacht, motoscafi e barche a vela, che viveva in maniera unica e irrequieta, tra cambi di rotta e ospiti unici 

di Redazione

2 giorni fa

Gli ospiti dell'Avvocato

Ma sulle sue barche Agnelli raramente era da solo: oltre alla moglie Marella, al fedele Brunetto, ai figli e ai nipoti, spesso lo accompagnavano anche personaggi di spicco del mondo dello spettacolo, dell'imprenditoria e della politica. Come John Fitzgerald Kennedy, allora senatore americano e futuro presidente degli Stati Uniti, che con Agnelli era legato da una lunga amicizia. Oppure Henry Kissinger, che invece ha ricoperto la carica di segretario di stato degli USA durante la presidenza Nixon. Proprio Kissinger è stato protagonista di un divertente episodio su uno degli yacht di Agnelli.

A Tangeri, in seguito a una festa, il politico non riusciva a percorrere la passerella per salire sulla barca, in quanto era molto ripida a causa della bassa marea e lui aveva bevuto qualche bicchiere. Alla fine la soluzione fu proposta da un marinaio: far sedere Kissinger e farlo scivolare a bordo come una cassetta di pesce. Una volta imbarcati, Agnelli commentò con sarcasmo: “Henry, hai tantissime doti eccelse. Ma certamente non hai il piede marino”.

Una flotta unica

Ma quali sono le imbarcazioni che componevano la flotta di Agnelli? Tante di tipo diversissimo tra loro, dalle barche a vela ai grandi yacht. La sua “ammiraglia” era l'F100, grande imbarcazione di oltre 30 metri concepita per le lunghe navigazioni e dotata di piattaforma per gli elicotteri, per consentire all'Avvocato di imbarcarsi senza passare per la terraferma. A differenza dei normali yacht, l'F100 aveva la forma insolita di un rimorchiatore: una soluzione che avrebbe fatto scuola negli anni a venire.

Ma non mancavano neppure le barche a vela tra quelle possedute da Agnelli, come la Capricia, acquistata nel 1971 e donata nel '93 alla Marina Militare per farne una nave scuola. O la grande e leggera Extra Beat, costruita in alluminio e dotata di un albero di ben 49 metri. Fino alla Stealth, ultima barca voluta dall'Avvocato, nel 1996, e tuttora utilizzata dai nipoti John e Lapo Elkann. Senza contare poi i motoscafi, anch'essi numerosi ed esclusivi. Insomma, una passione, quella di Gianni Agnelli per il mare, vissuta a 360 gradi e sempre al massimo.

Chi ha speso un milione di euro per la spiaggina dell'Avvocato?

Indietro

2 di 2

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi