Ad alimentare il futuro elettrificato di BMW ci pensa la quinta generazione del sistema eDrive. Debutto atteso nel 2020 con BMW iX3, poi andrà su BMW iNext e BMW i4, dal 2021 su strada.

Motore elettrico, elettronica di potenza, batterie e caricatore rappresentano un passaggio generazionale rispetto all’offerta di quarta generazione. Punti di contatto tra le elettriche a batteria di BMW i e l’ibrido plug-in del marchio saranno, ad esempio, nel sistema di ricarica, condiviso e con una capacità di accesso a postazioni fino a 150 kW.

Leggi anche: Mustang e l'elettrico, Mach-E DNA da pony car

Ricarica rapida da colonnine pubbliche che porterà BMW i4 a completare in 35 minuti il passaggio dal 10 all’80% dell’autonomia residua e in 6 minuti a ottenere in energia l’equivalente di 100 km di percorrenza.

Batteria, lunga autonomia assicurata

La coupé quattro porte avrà un’impronta da Gran Coupé, anticipano in BMW. Le foto spia rivelano le proporzioni del corpo vettura, fedeli al concept BMW i Vision Dynamics, come dovrebbe esserlo la calandra a sviluppo verticale.

Verranno proposte diverse configurazioni, quanto a livelli di potenza e batterie. Confermata l’offerta del pacco da 80 kWh, in una composizione modulare che vede BMW sviluppare tanto la ricerca sulla composizione chimica delle celle quanto il compattamento degli ingombri.

Celle alloggiate nei rispettivi moduli, variabili nel numero questi ultimi e direttamente a incidere sulla capacità complessiva del pacco, che apporta 550 kg sul peso dell’auto nella specifica 80 kWh.

Leggi anche: BMW iNext si allena al gelo

Al Battery Cell Competence Centre di Monaco di Baviera, dalle batterie di quinta generazione si continua a lavorare per migliorare le caratteristiche di densità energetica, durata, erogazione della potenza di picco. Il dato di autonomia di marcia al quale punta la coupé quattro porte è di 600 km, mentre applicazioni differenti potranno raggiungere i 700 km di autonomia massima.

Prestazioni di BMW i4

Uno o due motori elettrici, l’eDrive BMW di quinta generazione porterà su i4 prestazioni piuttosto sportive, con un’accelerazione indicata in circa 4 secondi e velocità massima superiore ai 200 km/h, grazie ai 530 cv di potenza massima. E, in futuro, saranno prestazioni ottenute senza l’impiego di materie prime rare.