Crossover di segmento B tra i più interessanti sulla scena per autonomia di marcia assicurata, Hyundai Kona Electric aggiorna la dotazione con un model year 2020 disponibile sul mercato italiano e per il quale si accorceranno i tempi di attesa (al netto delle ripercussioni dettate dallo scenario legato al coronavirus).

Auto elettriche, guida all'acquisto per prezzo

Il potenziamento della produzione in Corea del Sud, nell’impianto di Ulsan, e la produzione estesa all’impianto in Repubblica Ceca di Hyundai, incrementerà di 3 volte i volumi disponibili.

Ricarica più rapida

Quali contenuti proporrà, Kona Electric 2020? Affinamenti come il caricatore di bordo da 10,5 kW, contro la precedente specifica da 7,2 kWh. Vuol dire poter accelerare i tempi di ricarica, fino al 23% relativamente a Kona con batteria da 64 kWh, dotata di un’autonomia di marcia di 449 km e affiancata dalla versione da 39,2 kWh (289 km).

Pacchi batterie invariati nella loro capacità, come la potenza del motogeneratore (136 cv e 204 cv rispettivamente, nei diversi “tagli” delle batterie).

Infotainment ora da 10,25 pollici

Altra integrazione del model year, la disponibilità dei servizi di telematica BlueLink Hyundai, grazie ai quali controllare alcune funzioni dell’auto via app per smartphone. Sarà possibile, oltre all’apertura/chiusura dell’auto e la verifica dei tempi residui per il completamento delle operazioni di ricarica, gestire la climatizzazione, l’accensione dell’auto, localizzare il crossover dopo averlo parcheggiato.

Servizi offerti di serie con l'infotainment con schermo da 10,25 pollici, specifica top di gamma, standard in allestimento Excellence e dotato della funzione split-screen per operare su funzioni diverse dal medesimo display centrale.

La proposta d'accesso di infotainment, in allestimento Hyundai Kona Electric XPrime, prevede uno schermo da 7 pollici. XPrime step abbinabile a entrambe le specifiche di batteria, mentre Excellence lo sarà unicamente in versione Kona Electric 64 kWh.

Altra aggiunta del model year 2020, la disponibilità dell’eCall di serie, in grado di inviare una richiesta di intervento nel caso in cui si attivino gli airbag, oppure, dal funzionamento manuale.

Coronavirus, sconto multe prolungato a 30 giorni