Tesla Cybertruck tiene sempre banco. Il pick-up di Elon Musk è molto chiacchierato, soprattutto negli Stati Uniti d’America, dove questo tipo di vetture rappresentano una sorta di biglietto da visita per le Case auto, come l’F-150 che da decenni sostiene le vendite, e anche il destino, di Ford nel mercato nazionale.

Cybertruck per Tesla non avrà questo impatto, sostenuta in passato da Model S, nel presente da Model 3 affiancata in queste settimane (e in Italia dal 2021) da Model Y, ma resta un modello cruciale per il prestigio del Marchio di Musk. E' atteso sul mercato nel 2021.

Dopo le ultime novità, le sospensioni pneumatiche adatte anche ai terreni più impervi, l’importante novità per il grande mercato è che Cybertruck di serie sarà meno ingombrante rispetto al prototipo presentato nello scorso novembre. 

Da verificare se per i clienti americani questo sia un pregio, ma le dimensioni saranno inferiori del 3% rispetto a quelle del concept, che erano 5,89 metri di lunghezza, 2,03 di larghezza, 1,90 di altezza e 380 centimetri di passo.  Ovvero circa 17 centimetri in meno di lunghezza (5,72 metri in teoria), che non sono affatto poco. Con spazi ridotti dell’1,5% nell’abitacolo a detta dello stesso Musk. 

Più gentile nelle forme

Cybertruck sarà anche più “gentile” nelle forme, con meno spigoli vivi, altro particolare non da poco. Lo stile generale sarà mantenuto, come la scelta della produzione di serie di tutti esemplari non verniciati, personalizzabili successivamente con stickers.

Il prezzo di partenza sarà di 39.900 dollari per la versione Single Motor Rwd con autonomia di 402 km e accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi. A salire la Dual Motor AWD a trazione integrale,482 km di range, accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi.

E al top Cybertruck Dual Motor AWD Long Range, dotato di 3 motori elettrici. Con autonomia superiore agli 800 km, accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi e capacità di traino fino a 6.350 kg. Il più ambito, con prestazioni forse ora più credibili date le dimensioni e la massa, di conseguenza, meno esagerate.

Tesla, con Direct Drop consegna auto nuove a casa