Ambition 2039 è il piano Mercedes che per quella data prevede l’intera produzione a zero emissioni. Legate a questo canovaccio sono le  anticipazioni della prossima gamma elettrica EQ.

Dopo aver prospettato la scaletta dei prossimi modelli (tra i quali, EQA, EQB, EQC, EQS e EQV) la Casa della Stella a tre punte ha presentato il programma EQXX, che comprende tutte le attività del Gruppo, anche la squadra AMG Petronas di Formula Uno.

Ovvero relativamente alla sostenibilità applicata a fabbriche, filiera e produttori, oltre che a piattaforme, motori e batterie.

Una visione a tuto tondo, all’interno del quale è compreso anche il Green Charging, una rete europea di ricarica, con energia fornita solo da fonti rinnovabili, ovviamente integrato nel Mercedes Me Charge Service.

L'ammiraglia a elettroni

Illustrando il programma EQXX nella serie di immagini è stato anticipato un teaser di Mercedes EQS, l’ammiraglia elettrica. Per la prima volta non mimetizzata, con forme decisamente più filanti rispetto a EQC e profondamente diversa anche dalla tradizionale ammiraglia tradizionale, la Classe S.

Il frontale si presenta imponente con la fascia a led che congiunge i gruppi ottici sopra allo stella Mercedes, ben evidente al centro della calandra chiusa.

La nuova frontiera del lusso a batteria promette soluzioni d’avanguardia, quali un nuovo sistema MBUX con intelligenza artificiale avanzata, aggiornamenti over-the-air, un climatizzazione con filtraggio del PM 2.5 e, soprattutto la nuova piattaforma Eva che porrà consentire batterie e tecnologia capaci di assicurare una autonomia di oltre 700 chilometri.

Hamilton al lavoro sulla Project One