Il secondo progetto Volvo su architettura CMA toglie la X dal nome e lascia C40. C come compatta, C come coupé, C come crossover, Volvo C40 Recharge Twin è quell'interpretazione dalla linea più fluida se paragonata a XC40 che l'a.d. Samuelsson anticipava nei mesi scorsi.

Segna un punto cruciale della strategia Volvo sull'elettrico e le modalità d'acquisto, poiché C40 si potrà acquistare solo online e verrà accompagnata da una card sulla quale si avrà la manutenzione programmata, la garanzia, i servizi di assistenza stradale, l'assicurazione e le possibili opzioni per la ricarica domestica.

Due motori per Volvo C40

La produzione del suv-coupé partirà dal prossimo autunno, nell'impianto belga di Gand dove già viene assemblata XC40 (leggi come si è comportata nella prova su strada l'ibrida plug-in), perciò l'uscita sul mercato di Volvo C40 va collocata nel corso dell'ultimo trimestre dell'anno. Andrà su strada con una scheda tecnica che dice di due motori elettrici, ciascuno da 204 cavalli e 330 Nm, per un sistema da 408 cavalli e 660 Nm, alimentato dalla batteria da 78 kWh (75 kWh effettivamente utilizzabili). 

Energia sufficiente per un'autonomia di marcia dichiarata in 420 km nel ciclo WLTP, con prospettive di incremento grazie all'aggiornamento dei sistemi elettronici dell'auto, mediante scambio dati su rete cellulare. Quanto alle prestazioni, invece, i numeri sono imponenti alla voce "zero-cento orari", accelerazione completata in 4,9 secondi, mentre la velocità massima è, come per tutte le Volvo, limitata elettronicamente a 180 km/h.

I tempi di ricarica, con un wallbox e il caricatore di bordo da 11 kW, richiedono 8 ore contro i 40 minuti delle operazioni da una postazione rapida a corrente continua e 150 kW. 

Design e dimensioni

Il tratto distintivo di Volvo C40 Recharge senza dubbio nel design dal montante B in coda, dove il tetto si abbassa e crea il profilo coupé, con un portellone ampio e lo spoiler su bordo. Le geometrie dei fari risultano piuttosto elaborate su una coda alta.

L'ultima volta che Volvo propose sul mercato una "C" fu con la compatta C30, due volumi tre porte dotata di una personalità ancora chiara dopo molti anni. C40 Recharge segue le richieste di un mercato che premia i modelli a guida alta, il metro e 58 centimetri di altezza è senz'altro un punto d'osservazione comodo e piacevole per il comfort, su una lunghezza di 4,43 metri che posiziona perfettamente nel segmento C il crossover-coupé. Importante la massa in gioco, con circa 2.185 kg dichiarati da Volvo.

Sfoglia il listino Volvo: tutti i modelli sul mercato

La funzionalità degli spazi interni prevede un bagagliaio da 413 litri, ai quali sommare i 31 litri del vano anteriore.