Mercedes EQS sarà presentata il 15 aprile. L'ammiraglia elettrica della Stella a tre punte, che sarà assemblata nella "Factory 56" a Sindelfingen assieme alla Classe S arriverà con numeri importanti.

Ovvero con una autonomia dichiarata fino a 770 km e potenza fino a 523 cavalli. Il primo dato è davvero notevole: EQS sarà un punti di rifermento. A fine anno sarà mostrata anche la versione sportiva AMG EQS con una potenza di oltre 700 cavalli.

L'ammiraglia a elettroni sarà disponibile in molte versioni, a trazione posteriore o integrale (con due motori elettrici, uno davanti e uno dietro). Con una potenza a partire da 333 cavalli e una doppia da 550 Nm.

Le versioni a quattro ruote motrici avranno la funzione Torque Shift per ripartire in maniera istantanea la coppia e quindi la trazione. In modo molto più rapido rispetto a una trazione integrale meccanica dotata di alsero di trasmissione.

Batterie da record

L'eccezionale aerodinamica, con il Cx di 0,2 darà un enorme contributo all'efficienza generale. Ma ovviamente il ruolo chiave lo avranno le batterie, presenti in due versioni.  Con capacità da 90 kWh e da 107,8 kWh: saranno i modelli con questa versione a garantire i 770 km di autonomia. La garanzia sugli accumulatori, assemblati con poco cobalto (10%) per una maggiore sostenibilità sarà di 10 anni o 250.000 km.  Anche questi numero speciali. L’impianto elettrico da 400 Volt garantirà di recuperare 300 chilometri in 15 minuti da colonnina ultrarapida a corrente continua. Un buon compromesso per la ricarica.

Mercedes-AMG ibrido plug-in, E Performance da F1 su Classe C