Design ad alta energia, prestazioni ai vertici e tecnologia all'avanguardia. Viene presentato con queste parole il nuovissimo concept sportivo MG Cyberster, una vettura con cuore 100% elettrico e un’anima che si ispira alla classica MGB Roadster.

Vettura futuristica

Il prototipo, che verrà svelato dal vivo al prossimo Salone di Shangai, (21 - 28 aprile), si presenta con dei fari rotondi "Magic Eye" che si aprono quando accesi – ispirati a quelli dei modelli classici della Casa - e un frontale evoluto in un concetto futuristico, dove la griglia si espande come fosse un condotto d'aria aerodinamico proteso alle ruote anteriori. Una vera e propria nuova interpretazione estetica nell'era EV.

Esterni e Interni all’avanguardia

Altri dettagli eslcusivi sono la banda LED lungo la fiancata dell'auto, un posteriore caratterizzato da un design appiattito, luci a LED integrate nella coda – capaci di regalare un'immagine digitale in cui riecheggia l’heritage del brand britannico – e cerchi a 7 razze. Lato interni, invece, il concept MG si presenta con un layout in cui al centro di tutto è posto il guidatore, con un design dell'abitacolo all’avanguardia, e una strumentazione di grandi dimensioni in cui l'interazione è pensata e realizzata eslcusivamente attraverso il full touch.

"La Cyberster è un'affermazione decisa che guarda con forza al futuro di MG – ha dichiarato Carl Gotham, direttore di SAIC Design Advanced London -, nasce dal nostro patrimonio ma soprattutto si basa sulla nostra tecnologia all'avanguardia e sul design avanzato. Le auto sportive sono la linfa vitale del DNA MG e Cyberster è un concept estremamente stimolante per noi".

Le performance

Per quanto riguarda i dettagli sulla potenza e le performance, il concpet presentato da MG è equipaggiato con una unità intelligent all-electric, che consente alla Cyberster un'autonomia di 800 km e accelerazione da 0-100 km/h in meno di 3 secondi. Inoltre, stando a quanto dichiarato dalla Casa britannica, la sport car avrà come punti di forza la guida intelligente, la tecnologia di potenziamento attivo, l'interconnettività 5G e la capacità di guida autonoma di livello 3.