Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Volvo Concept Recharge introduce nuova XC90 elettrica

Volvo Concept Recharge introduce nuova XC90 elettrica

La show car riscrive da zero il design e l'identità formale del marchio, con soluzioni molto interessanti. Passo ampio, sbalzi ridotti, tanto spazio a bordo, sono i punti chiave ottenuti dall'architettura SPA modificata per accogliere l'elettrico

1 luglio

Verso nuova Volvo XC90 elettrica si va con Volvo Concept Recharge, che ne è visione e anticipazione. Anzitutto della base tecnica che apparterrà al grande suv in arrivo nel 2022 e alla futura generazione di XC60, a sua volta destinata al passaggio all'elettrico.

La piattaforma SPA odierna è stata oggetto di profonda evoluzione, per integrare il pacco batteria sul pavimento, rendendolo elemento strutturale e aprendo tutta una serie di possibilità frutto di un progetto di auto elettrica nativa.

Sbalzi corti, passo molto ampio, ruote di grande diametro. Ancora: cofano anteriore più basso, sedili riposizionati ma la stessa visuale, alta, dei suv Volvo termici.

Volvo Concept Recharge

Volvo Concept Recharge

Con un concept, Volvo introduce quella che sarà la direzione stilistica alla base di nuova XC90 elettrica, attesa nel 2022. Un design profondamente rivisto, l'extra disponibilità di spazio ottenuta dalla piattaforma SPA evoluta per l'elettrico tutta a vantaggio degli interni. Così, Volvo Concept Recharge, presenta il futuro

Guarda la gallery

Design, grammatica nuova

Sono i capisaldi del progetto Concept Recharge, grazie al quale scopriamo tutto un nuovo linguaggio stilistico, improntato all'essenzialità delle forme. Ragionare di nuova Volvo XC90 elettrica vuol dire ragionare di un suv in quota 5 metri di lunghezza, dimensioni che offriranno molto più spazio ai passeggeri di quanto non ne ruberà la meccanica.

Da un look imponente dell'attuale XC90, Volvo Concept Recharge propone una visione minimalista. Scolpita nei punti chiave, dal cofano alla fascia paraurti. La calandra? Non serve. Già sulle moderne auto termiche serve a poco, rispetto alle originarie esigenze di massimo raffreddamento degli accessori del propulsore.

Fari, Martello di Thor dinamico

È sostituita da uno scudo sul quale lavorare le superfici, creare giochi di pieni e vuoti, dove i gruppi ottici evolvono lo stilema del Martello di Thor. Il colpo di teatro avviene a sera, quando gli elementi delle luci diurne a led, le barrette orizzontali del "martello", si aprono, scorrono in alto e in basso, rivelando il proiettore principale. 

La nuova XC90 porterà al debutto il Lidar quale sensore di rappresentazione dell'ambiente intorno al veicolo, essenziale per una guida di Livello 3 il più sicura possibile. Il design di Volvo Concept Recharge convince, lo fa con proporzioni particolari, scelte aerodinamiche scritte dall'efficienza, come la coda tronca. Per certi versi è un richiamare alcune soluzioni lanciate da Renault con la futuristiche Avantime, a inizio anni Duemila. Il dettaglio della coda tronca permette di staccare al meglio i flussi d'aria e ridurre le turbolenze, che generano resistenza aerodinamica, quindi, maggior consumo d'energia e, di conseguenza, un'autonomia ridotta.

Interni

La visione Volvo sul segmento di altissima fascia introduce anche gli interni, dove il pavimento piatto detta la linea di una disponibilità di spazio massima, soprattutto tra i sedili anteriori. Il tablet da 15 pollici, sospeso sulla plancia e orientato in verticale, continuerà a rappresentare la componente infotainment in partnership tra Google e Volvo.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi