Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Nuova Jeep Grand Cherokee 4xe, 5 posti e ibrido plug-in pronti per l'Europa

Nuova Jeep Grand Cherokee 4xe, 5 posti e ibrido plug-in pronti per l'Europa

Dopo il lancio della passo lungo 7 posti, tocca a nuova Jeep Grand Cherokee 2022 - anche ibrida plug-in - presentare dimensioni, prestazioni in fuoristrada e la soluzione 4xe condivisa con il Wrangler

29 settembre

Oltreoceano la guideranno già entro fine anno, sarà a inizio 2022, invece, che nuova Jeep Grand Cherokee 4xe debutterà in Europa. Il focus inevitabilmente finisce su una versione in particolare, dove negli USA la gamma prevede anche i motori V6 benzina Pentastar da 3.6 litri e V8 5.7 litri.

Il grande suv che si accorcia un po' rispetto a Grand Cherokee L già sulla scena americana, dai 7 posti si posiziona sulle due file canoniche, 5 posti e dimensioni di nuova Grand Cherokee 2022 che si attestano su valori assimilabili alla generazione che va a sostituire.

Jeep Grand Cherokee 4xe 2022

Jeep Grand Cherokee 4xe 2022

Lo schema 4xe, ibrido plug-in, arriva su Jeep Grand Cherokee 2022. Il grande suv 5 posti introduce una generazione avanzata per tecnologia connessa e qualità percepita all'interno. Con 40 km di autonomia dichiarata in elettrico, Grand Cherokee 4xe non rinuncia alle doti di fuoristrada specializzato, tanto da guadagnare l'allestimento Trailhawk e la "certificazione" Jeep Rubicon Trail anche in modalità di guida elettrica

Guarda la gallery

Interni, Uconnect 5 per ciascun passeggero 

Misura 4,91 metri in lunghezza e 2,96 metri nel passo, numeri da grande suv, che all'interno replica la gamma di soluzioni connesse già anticipate sulla versione 7 posti. Il sistema Uconnect 5 ha un display principale da 10,1 pollici, al quale affianca un'unità dedicata al passeggero anteriore, integrata nella fascia in plancia e da 10,25 pollici. Connettività completa anche dai sedili posteriori, con l'impianto a due schermi di pari dimensioni (10,1 pollici). Detto degli Adas, con la guida di Livello 2 quale contenuto più avanzato, merita di finire su altri elementi l'analisi di Jeep Grand Cherokee 4xe.

Motore di Grand Cherokee 4xe

Anzitutto, il sistema ibrido plug-in. Conferma le attese della vigilia, di uno schema derivato da quello proposto su Wrangler 4xe (qui trovi la prova del fuoristrada). Così, ecco l'abbinata tra motore turbo benzina 2 litri, dotato di mild hybrid con il "super-alternatore".

Tra motore e cambio automatico 8 marce, in sostituzione del convertitore di coppia, è installato il motore elettrico di trazione, innestato sulla linea di trasmissione dall'apertura e chiusura di due frizioni. Da qui, la coppia va alle quattro ruote motrici con una configurazione convenzionale, che prevede la scatola di rinvio all'anteriore - a due velocità e rapporto di riduzione di 2,72:1 nella proposta di allestimento Grand Cherokee Trailhawk 4xe - e un albero di trasmissione  al retrotreno. Qui, la specializzazione Trailhawk vanta un differenziale a slittamento limitato e controllo elettronico.

Trazione 4x4 quando serve

Tra le innovazioni legate all'efficienza, Jeep ha previsto una soluzione di disaccoppiamento della trazione 4x4 quando le condizioni di aderenza non la richiedono. Così, nella guida su fondi asfaltati e aderenza ottimale, Grand Cherokee si comporta come una trazione posteriore, pronta a inserire automaticamente il 4x4 appena necessario.

Batteria ed elettronica a prova di off-road

Ma torniamo all'ibrido plug-in, un sistema da 380 cavalli e 637 Nm (2.720 kg di capacità di traino), valori speculari al Wrangler 4xe. La batteria è da 17 kWh, assicura un'autonomia di marcia in elettrico pari a 40 km ed è protetta da piastre dedicate, così come tutta la parte dell'elettronica ad alta tensione (400 volt) è messa al sicuro e impermeabile.

Grand Cherokee resta un grande suv per dimensioni e un modello in grado di affrontare anche un fuoristrada impegnativo, normale quindi che la versione 4xe sia stata adattata allo scopo. I numeri dicono di una capacità di guado pari a 61 centimetri e una luce libera da terra di 28,7 centimetri.

Più libertà con le barre scollegabili

Un impianto tecnico sul quale si inseriscono le soluzioni di trazione 4x4 Quadra Trac I, Quadra Trac II e Quadra Drive 2 con differenziale a slittamento limitato. In aggiunta, le sospensioni pneumatiche Quadra Lift quale alternativa allo schema molla-ammortizzatore. Un capitolo, quello dell'assetto, sul quale Jeep ha introdotto le barre antirollio scollegabili, così da aumentare la libera articolazione di ogni singola ruota e garantire una miglior presa alle ruote nei passaggi in condizione d'assetto sbilanciata tra i due lati.

Jeep, un'elettrica per segmento nel 2025

L'elettrificazione in casa Jeep, dopo aver introdotto la gamma 4xe ibrida plug-in su tutti i modelli a listino, dal Renegade al Compass (leggi come va su strada il restyling), fino al Wrangler e la nuova Grand Cherokee, proseguirà con l'inserimento entro il 2025 di un'alternativa elettrica a batteria in ogni segmento suv presidiato dal marchio.

La batteria agli ioni di litio, cuore energetico per la marcia in elettrico, è dotata di un impianto di raffreddamento e riscaldamento, così da ottimizzare le operazioni di ricarica e il controllo dei picchi di temperatura. Se necessario, l'integrazione con l'impianto del climatizzatore assicura un abbattimento ulteriore delle temperature d'esercizio.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi