Car of the YearOrganizzatore del premio
Car of the Year 2021

Elettrica o tradizionale? BMW X3, EV a confronto con benzina e Diesel

Elettrica o tradizionale? BMW X3, EV a confronto con benzina e Diesel

Quale BMW X3 scegliere, tra la versione elettrica e quelle di pari potenza a benzina e Diesel? Ecco il nostro confronto

di Lorenzo Lucidi

9 giorni fa

Le quote di mercato dei veicoli elettrici sono in costante ascesa, così come si stanno rapidamente allargando le gamme a zero emissioni dei Costruttori. Che spesso offrono uno stesso modello sia in versione tradizionale, quindi con motore a benzina o Diesel eventualmente abbinato a un'unità ibrida, sia con un powertrain completamente elettrico. È il caso di BMW, che ha a listino il Suv X3 sia nelle versioni “i” e “d”, rispettivamente alimentate a benzina e gasolio, che la iX3 a batterie. Quale scegliere? Molto dipende dalle esigenze del singolo automobilista e dal modo in cui si intende fruire della vettura, ma anche dal fattore economico e, non ultime, le prestazioni. Grazie anche ai dati raccolti dal nostro Centro Prove, abbiamo messo a confronto la X3 endotermica e quella elettrica.

BMW iX3, il Suv elettrico si rinnova

BMW iX3, il Suv elettrico si rinnova

Novità dentro e fuori per il Suv elettrico mid size bavarese. La BMW iX3 rinnovata sarà presentata all'IAA di Monaco

Guarda la gallery

BMW X3, un'offerta ampia

La BMW X3 costituisce il cuore dell'offerta dei Suv BMW: posizionata al centro della gamma, tra la piccola X1/X2 e le grandi X5,X6 e X7, la 3 è lunga 4,71 metri, larga 1,89 e alta 1,68 (l'elettrica misura 1 cm in più lunghezza, ed è anche 1 cm più bassa). Quanto basta a offrire un abitacolo spazioso in cui trovano spazio 5 persone, e un bagagliaio con un volume di 550 litri, che aumenta fino a 1.600 abbattendo i sedili posteriori (510-1.560 sull'elettrica, per via dell'ingombro delle batterie). Una vettura dunque adatta a molti usi, sia in città che in autostrada. Non a caso, si tratta del primo modello endotermico che la BMW ha deciso di convertire in full electric (a differenza di i3 e della nuova iX, che sono state concepite sin da subito solo a batterie) proponendo tuttora questo Suv con le alimentazioni tradizionali benzina e Diesel oltre che elettrica.

Almeno al momento, la X3 offre una sola variante a zero emissioni, denominata iX3: è dotata di un motore elettrico da 286 cavalli, con 400 Nm di coppia. Più articolata la gamma endotermica, con il benzina 2 litri da 184 e 245 cavalli (mild hybrid) e 292 cv (plug-in hybrid), il 6 cilindri da 360 cv e per finire con la X3 M, dotata del 3 litri biturbo da 510 cv. Per quanto riguarda i Diesel, sono disponibili i 4 cilindri a 2 litri con 150 e 190 cv, e i 6 cilindri 3.0 da 249,286 e 340 cv. Tutti i motori a gasolio sono dotati di sistema mild hybrid.

BMW X3 e X4 M Competition, i super SUV da 510 cv si rinnovano

Elettrica vs endotermica, schede tecniche a confronto

Un confronto diretto può essere realizzato tra la versione elettrica e le endotermiche di gamma intermedia, che esprimono potenze molto vicine a quelle della iX3: in particolare la Xdrive 30e (plug-in hybrid da 2 litri, con potenza di sistema di 292 cv e coppia di 420 Nm) e la Xdrive 30d (mild hybrid Diesel da 3 litri, con 286 cv e 650 Nm di coppia). I valori sono molto vicini per tutte le varienti, con la sola eccezione del Diesel che esprime una coppia molto maggiore, come tipico dei motori a gasolio. Da segnalare tuttavia una importante differenza a livello tecnico: mentre le versioni a benzina e Diesel citate sono dotate di trazione integrale, l'elettrica dispone della sola trazione posteriore.

Nonostante questo, è il dato sul peso uno dei meno favorevoli alla iX3: sulla bilancia il Suv a zero emissioni fa infatti segnare 2.260 kg, contro i 2.065 della plug-in hybrid a benzina e i 2.010 della Diesel. Una differenza rispettivamente di 195 e 250 kg determinata, inevitabilmente, dalla presenza del grande pacco batterie posto sotto la iX3. A livello di prestazioni, la sfida è decisamente più equilibrata, a patto di non prendere in considerazione la velocità massima, che per ragioni di consumo sull'elettrica è limitata a 180 km/h. Per quanto riguarda l'accelerazione da 0 a 100, la iX3 segna un tempo di 6”8, contro i 6”1 della 30e e i 5”7 della 30d, stando ai dati dichiarati dalla Casa.

Il Centro Prove di Auto ha avuto a disposizione la iX3 elettrica (prova pubblicata sul numero di settembre 2021) e la 30d Xdrive Steptronic, non ancora dotata di sistema mild hybrid (prova pubblicata sul numero di febbraio 2018) e abbiamo quindi a disposizione dei dati da mettere a confronto. Sulla nostra pista, la iX3 ha segnato un'accelerazione di 6”13, decisamente migliore rispetto al valore dichiarato, e una ripresa da 80 a 120 km/h in appena 3”72, mostrando grande reattività. La 30d, invece, ha coperto lo zerocento in 5”44 (anche in questo caso un valore inferiore rispetto al dichiarato) e la ripresa 80-120 in 4”13, dovendo accodarsi alla “sorella” a batterie. Simile il valore dello spazio di frenata da 100 km/h a 0: l'elettrica ha impiegato 35,5 metri per arrestarsi, la Diesel 33,6.

Nuova BMW Serie 2 Active Tourer, la prima immagine e l'ibrido 230e xDrive

BMW X3, i consumi

Ma quale versione conviene, dal punto di vista economico? Anche sul fronte dei prezzi, i modelli in esame non sono particolarmente distanti tra loro: La iX3 è proposta con un prezzo base di 69.900 euro per la versione Inspiring, che salgono a 75.900 per la Impression. Leggermente più economiche la benzina plug-in (65.700-69.300 euro) e la Diesel ( 65.950-69.550 euro). Da segnalare che comunque l'elettrica offre di serie un ampio equipaggiamento, tanto che l'esemplare da noi testato aveva un prezzo di 76.710 euro, solo di poco superiore a quello della versione top di gamma Impressive.

E i consumi? BMW dichiara un'autonomia di 460 km per la iX3, con un consumo (registrato secondo il ciclo WLTP) di 19,5-18,5 kWh per 100 km. Sempre stando ai dati ufficiali, la plug-in 30e percorre 50 km/l, mentre la Diesel mild hybrid 16,1. Secondo le rilevazioni del nostro Centro prove, la iX3 percorre in media 5,5 km/kWh (con un'autonomia media di 408 km) mentre non è possibile fare un confronto diretto con la versione Diesel da noi provata in quanto non ancora dotata del sistema mild hybrid. Calcolando la spesa chilometrica con i prezzi medi dell'energia (0,45 euro/kWh), la iX3 “consuma” 0,08 euro al km. La Diesel (prezzo medio del gasolio 1,536 euro/litro) 0,095, e la plug-in (prezzo medio benzina 1,686 euro/litro) 0,033. A cui però va aggiunta la spesa per la ricarica della batteria. Da precisare che, nel caso di benzina e Diesel, il calcolo è effettuato in base ai dati dichiarati, verosimilmente più “ottimistici” rispetto a quelli che si possono riscontrare nell'uso quotidiano.

Auto elettriche con più autonomia in autostrada: la classifica

Elettrica o tradizionale?

Quale X3 scegliere, quindi? Al momento molto, se non tutto, dipende dal tipo di utilizzo che si intende fare dell'auto: per un uso prevalentemente urbano, con percorrenze non elevatissime, la iX3 elettrica è una scelta estremamente valida, anche per la possibilità di sfruttare accessi nelle ZTL e altre agevolazioni. Al contrario, per chi percorre molti chilometri la versione Diesel può essere ancora ideale, con l'ibrida plug-in a fare da soluzione intermedia. In ogni caso, dai dati emerge che al momento le X3 a benzina, gasolio ed elettricità si equivalgono sotto la maggior parte dei punti di vista (costo, prestazioni, ecc) testimoniando da un lato la validità dei progressi fatti dall'elettrico, e dall'altra la ancora validità dei moderni motori endotermici.

BMW X3 ibrida plug-in: foto

BMW X3 ibrida plug-in: foto

xDrive30e, ovvero, BMW X3 ibrida plug-in. Il sistema proposto sul suv accoppia il motore termico benzina da 184 cavalli all'elettrico da 109 cavalli, conserva le quattro ruote motrici e sacrifica un po' la capacità di carico nel bagagliaio. Il lancio sul mercato è previsto nella primavera del 2020

Guarda la gallery

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi