Si chiama “Ready for e-tron home” il pacchetto che Enel X dedica alla ricerca da casa con wallbox del SUV elettrico di Audi.

La ricarica domestica è quella che permette più tranquillità e programmazione (notturna) rispetto alle altre. Senza lo stress per le batterie di un carica ultra-rapida. Non a caso la percentuale di rifornimento di energia nel proprio garage o posto auto sfiora l’80%.

Enel X ai proprietari di Audi e-tron nell’accordo offre il sopralluogo domestico, la consulenza per l’aumento della potenza elettrica dell’impianto di casa, la predisposizione del sistema di ricarica e la possibilità di scegliere la JuiceBox di Enel X con cavo integrato in tre diverse configurazioni di potenza in corrente alternata (AC): 7,4 kW monofase, 11 o 22 kW trifase.

Con le wallbox da 7,4 o 11 kW le Audi e-tron possono ripristinare il 100% dell’energia in una notte, mentre con quella  da 22 kW servono quattro ore.

La JuiceBox è intelligente, essendo dotata della demand limitation, che regola l’erogazione d’energia in base al fabbisogno domestico. La ricarica è monitorabile a colpo d’occhio grazie ai LED integrati nella JuiceBox e può essere gestita con gli appositi comandi oppure, optando per la versione Pro Cellular, anche da remoto con lo smartphone.

Il prezzo

Si parte da 854 euro per la configurazione con potenza di 7,4 kW. Si sale 922 euro con potenze di 11 o 22 kW. 

Servono 1.037 e 1.140 euro per la versione smart Pro Cellular. Entrambi i modelli di box station possono beneficiare di una detrazione fiscale del 50% delle spese di acquisto che può arrivare al 110% grazie al Superbonus previsto dal Decreto Rilancio.

Audi RS e-tron GT, Di Grassi rivela la potenza massima