Milano, nuovi incentivi per sostituire auto inquinanti

Milano, nuovi incentivi per sostituire auto inquinanti

Sul sito del Comune della città è uscito il bando a cui si può presentare poi domanda. Il bonus è volto a diminuire l'inquinamento

di Redazione

28 ottobre

ll bando relativo al contributo a fondo perduto per le imprese volto ad agevolare la sostituzione di autovetture inquinanti dopo averne rottamato uno, è stato pubblicato sul sito del Comune di Milano. Per questo bonus sono stati investititi 2 milioni di euro, in aggiunta ai 3 milioni già stanziati per i residenti. Tutti coloro che hanno intenzione di usufruirne possono procedere alla domanda online.

Attenzione: devono essere Micro, Piccole e Medie imprese con sede operativa o unità locale a Milano e le imprese artigiane con sede operativa o unità locale a Milano oppure licenza per l’esercizio dell’attività di vendita su aree pubbliche rilasciata dal Comune di Milano, i lavoratori autonomi titolari di Partita IVA residenti a Milano e gli Enti del terzo settore con sede legale e operativa in Milano iscritti al Registro Unico nazionale del Terzo Settore.

Come funziona

Ogni persona giuridica può avere accesso a solo una domanda e richiedere il bonus per un massimo di 5 vetture ad alimentazione elettrica, ibrida o benzina. Sono ammessi alla rottamazione, necessaria per poter accedere al contributo, i veicoli per trasporto persone con alimentazione benzina fino ad Euro 4 incluso e diesel fino ad Euro 5 incluso e i motoveicoli o ciclomotori con alimentazione a benzina a due tempi fino ad Euro 3 incluso, a gasolio a due tempi fino ad Euro 3 incluso e a benzina a quattro tempi fino ad Euro 2 incluso.  

La vettura per la rottamazione deve essere intestata alla stessa persona giuridica che richiede il contributo almeno dal primo gennaio 2022 e quello acquistato deve essere necessariamente intestato alla medesima persona giuridica che richiede il contributo e immatricolato per la prima volta in Italia in data successiva al primo gennaio 2022. La proprietà dovrà essere mantenuta almeno per cinque anni dall’acquisto. Possono accedere al bando coloro che hanno acquistato o acquisteranno veicoli secondo queste modalità a partire dal gennaio di quest’anno al 31 dicembre 2022, fino ad esaurimento delle risorse. 

Per i veicoli trasporto merci il contributo oscilla da un massimo di 13.800 euro ad un minimo di 3.300 euro, mentre per il trasporto persone va da un massimo di 12.000 euro per un veicolo con più di otto posti a sedere ad un minimo di 4.000 euro per un veicolo fino a 8 posti in base alle emissioni di Co2.

Da ieri 27 ottobre, invece, sono stati riaperti i bandi per i contributi destinati ai residenti per l'acquisto di autovetture a minore impatto ambientale, con l'obiettivo di formare una lista d’attesa per eventuali fondi residuali. Arianna Censi, assessora alla Mobilità, si è così espressa: “Queste misure sono un contributo riservato ai milanesi per coloro che devono cambiare l’auto che ha lo scopo anche innovare il parco veicolare circolante e diminuire le emissioni inquinanti in città.

Per quanto riguarda il Bando residenti, non è stata completata ancora la verifica di tutte le domande pervenute, ma il numero di quelle che non rispettano i parametri si aggirerebbe intorno 15%. Per questo abbiamo ritenuto necessario riavviare le operazioni di raccolta delle domande per poter procedere, una volta verificati i fondi avanzati, nel più breve tempo possibile con la loro assegnazione”.

Cerchi un'auto usata? Guarda il Listino/Annunci 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi