BMW M4, debutta il turbo ad acqua

BMW M4, debutta il turbo ad acqua
La soluzione, testata sulla pace car della MotoGP, in seguito verrà applicata in serie

di Redazione

19 aprile 2015

Il caldo è il peggior nemico nei motori sovralimentati, questo è ben noto a tutti. I tecnici di BMW M, allora, sono ricorsi a una soluzione tanto semplice quanto geniale: un sistema di iniezione ad acqua per il 6 cilindri biturbo della M4 in maniera da abbassare le temperature in camera di combustione e mantenere efficiente il propulsore anche in caso di caldo (dai 20° in su). Questa soluzione è applicata sulla BMW M4 Pace Car della Moto GP e finita la stagione sarà messa in serie sui modelli M stradali. In sostanza, il principio di funzionamento è il seguente: nel vano bagagli della M4 ci sono un serbatoio da 5 litri d’acqua, una pompa elettrica e dei sensori collegati alla gestione motore che decidono quando e quanta acqua iniettare. Attraverso canalizzazioni dedicate, l’acqua viene iniettata sotto forma di una finissima nebbia all’interno della camera di combustione. Quando l’acqua evapora, contribuisce a raffreddare l’aria aspirata dal propulsore consentendo alla sovralimentazione di lavorare al massimo carico. BMW sistema un aumento della potenza dell’8% (quindi si passerebbe dai 431 cv standard a 465 cv) ma anche una paritetica riduzione dei consumi.

BMW M4, debutta il turbo ad acqua

BMW M4, debutta il turbo ad acqua

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi