Due novità all'orizzonte, in casa Volkswagen. Il percorso verso l'elettrificazione vedrà la tappa fondamentale del 2020, lancio del primo prodotto su piattaforma MEB con il marchio di Wolfsburg sul cofano. Prima, già dalla prossima estate, altro sviluppo, un'elettrificazione "soft" - che andrà a collocarsi al di sotto delle proposte ibride classiche - registrerà il debutto della Golf 1.5 TSI BlueMotion. Cos'avrà di particolare? Dal Vienna Motor Symposium è stato annunciata l'introduzione di un sistema di coasting evoluto, Coasting - Engine Off, che va oltre il noto dispositivo che permette il veleggiamento in fase di rilascio dell'acceleratore, grazie al disaccoppiamento di motore e trasmissione, per sfruttare maggiormente l'abbrivio e ridurre i consumi.

La frontiera che a breve arriverà sul mercato porta non solo al disaccoppiamento motore-trasmissione al rilascio dell'acceleratore ma allo spegnimento del propulsore. Vale un risparmio di benzina pari a 0,4 litri/100 km nelle condizioni di guida reale, 0,2 litri in meno rispetto al coasting con motore acceso. Come funziona? La rete elettrica a 12 volt è completata da una batteria compatta agli ioni di litio, incaricata di assicurare energia alla batteria al piombo, attraverso il Q-Diode, componente che trasferisce materialmente la quota di corrente necessaria perché funzionino i dispositivi di bordo a motore spento. Il Coasting 2.0 - Engine Off opera fino a 130 km/h e la riattivazione del motore avviene ricorrendo al motorino di avviamento, sfruttando le frizioni del cambio DSG (componente di serie) o dalla modulazione di questi elemeni, a seconda degli scenari di guida. Sono i primi dettagli rilasciati da Volkswagen.

Metano, arriva il turbo mille

Abbattimento delle emissioni inquinanti perseguito non solo con la gamma di proposte ibride ed elettriche, o attraverso soluzioni micro-ibride come l'implementazione del Coasting - Engine Off, ma anche guardando a un terreno differente, delle auto bifuel a metano. Fino a oggi il metano in casa Volkswagen era riconducibile all'offerta del quattro cilindri turbo 1.4 TGI e del mille aspirato sulle citycar up!, Citigo e Mii. Un propulsore più vivace e generoso di coppia, destinato alle vetture compatte e alle piccole, pensiamo alla futura Polo, andrà ad affiancarsi all'attuale offerta: il 3 cilindri TSI 1.0 da 90 cavalli

L'attenzione dei tecnici tedeschi nello sviluppo dell'unità per l'alimentazione a metano ha interessato soprattutto l'attivazione della corretta temperatura d'esercizio del catalizzatore. Nelle fasi di riscaldamento del propulsore e ai bassi carichi, il tre cilindri funziona ricorrendo a una miscela grassa su due cilindri e magra sul terzo, inoltre la sonda lambda con riscaldamento elettrico è pienamente operativa in meno di 10 secondi dalla partenza a freddo, elemento essenziale per il contenimento di consumi ed emissioni, che passano dall'accuratezza della lettura dei gas di scarico. 

LA GAMMA VOLKSWAGEN E IL LISTINO PREZZI