Il suo nome ufficiale è MY Renewable Diesel. Chi mastica l'inglese, avrà già intuito di cosa si tratta. Letteralmente: "Diesel rinnovabile". Cosa significa? Che stiamo parlando di un biocarburante prodotto da materie prime rinnovabili al 100%. Il Diesel pulito, insomma. Che in una fase come questa, caratterizzata dall'inarrestabile ascesa dell'elettrico e delle energie sostenibili, può rappresentare un'ipotetica grande novità di mercato.

Auto diesel, il prezzo del gasolio potrebbe salire

VANTAGGI: PULIZIA DEL MOTORE E MENO EMISSIONI

É realizzato dalla finlandese Neste, che é il più grande produttore al mondo di biogasolio ottenuto solo da fonti rinnovabili, e che opera attraverso le proprie raffinerie situate ad Amsterdam e Singapore. A differenza del Diesel ottenuto tramite il combustibile fossile, MY Renewable Diesel non contiene impurità e mantiene il motore più pulito grazie al numero elevato di cetano (di conseguenza, necessita di minore manutenzione e offre anche una migliore risposta all'avviamento e all'accelerazione). Le emissioni di gas serra si riducono, inoltre, del 90%.

Consumi delle ibride plug-in, Transport & Environment e il nodo ricarica

MY Renewable Diesel presenta la stessa composizione chimica del gasolio tradizionale, ciò significa che può immediatamente sostituire il Diesel fossile. Il carburante può essere miscelato in qualsiasi rapporto con Diesel fossile o utilizzato puro (con concentrazione del 100%). Ed è inoltre adatto alle condizioni climatiche più rigide, riuscendo a funzionare efficacemente addirittura fino a una temperatura di -34° C.

Top 10 Ecobonus 2020: le auto ibride ed elettriche più convenienti

Oltre ai Paesi Bassi, Neste MY Renewable Diesel è attualmente in vendita in Finlandia, Svezia, Estonia, Lettonia, Lituania e negli Stati Uniti in California e Oregon.