Più emozioni su una GT-R o in Champions League?

Più emozioni su una GT-R o in Champions League?

Nissan ha misurato le emozioni su una GT-R e a una partita di calcio

di Francesco Forni

30 maggio 2017

Auto sportiva o partita di calcio? La questione è annosa, non solo da bar. Si tratta di due passioni degli italiani e di tantissimi altri. Quale prevale? Nissan con una ricerca scientifica ha provato a misurare le emozioni.

A pochi giorni dalla finale UEFA Champions League, l'attesissima Real Madrid-Juventus, Nissan – sponsor automotive ufficiale della competizione – ha effettuato un recente test a sfondo calcistico. Con l'intenzione di stabilire se l’entusiasmo suscitato da questo sport sia più forte di quello provato a bordo della supercar GT-R.
In sinergia con esperti in scienza dello sport della Loughborough University, Nissan ha fornito ai partecipanti alcuni dispositivi indossabili, al fine di monitorare e raccogliere una serie di dati incrociati.

Tra i parametri presi in esame: frequenza cardiaca, frequenza respiratoria e attività elettrodermica. In questo modo è stato possibile analizzare gli effetti fisiologici dell’entusiasmo. Per poi decretare l’attività più elettrizzante tra le due.


I test alle partite si sono svolti in tempo reale durante gli incontri più importanti dellaChampions League. E i dati raccolti sono stati confrontati con le reazioni dei passeggeri che hanno sfrecciato su alcune Nissan GT-R guidate da piloti professionisti, nel Circuito di Spa-Francorchamps (Belgio).

Meglio la Nissan GT-R o la Champions League?

Meglio la Nissan GT-R o la Champions League?

La ricerca scientifica di Nissan. Calcio vs auto sportive: quale emoziona di più?

Guarda il video

 

CALCIO VS AUTO SPORTIVE: I RISULTATI

Reazione fisica Partite della UEFA Champions League Giornata in pista a bordo di GT-R
Aumento medio della frequenza cardiaca 39% 37%
Frequenza cardiaca media 91 BPM 100 BPM
Picco medio della frequenza cardiaca 124 BPM 136 BPM
Aumento medio della frequenza respiratoria 140% 144%
Frequenza respiratoria media 15 respiri al minuto 15 respiri al minuto
Picco medio della frequenza respiratoria 35 respiri al minuto 35 respiri al minuto

Confrontando i risultati raccolti nei due diversi esperimenti, il Dott. Dale Esliger della Loughborough University ha commentato. “Prima di questo studio, valutavamo in maniera soggettiva l’entusiasmo suscitato da una partita di calcio importante o da una corsa elettrizzante a bordo di una supercar come Nissan GT-R“.

Ha aggounto. “La ricerca, condotta nell’ambito del Nissan Excitement Index, ci ha permesso di utilizzare una tecnica innovativa basata su dati elaborati da sensori, in modo da osservare la reazione fisica dei partecipanti in questi momenti adrenalinici e ipotizzare di conseguenza quali potessero essere gli aspetti più entusiasmanti. Per tutta la durata dei due esperimenti, la frequenza cardiaca dei tifosi di calcio e dei passeggeri di Nissan GT-R è stata piuttosto simile, con evidenti picchi nei momenti cruciali, ad esempio subito dopo un gol o durante una curva molto stretta. Le differenze principali tra reazioni dei tifosi e dei passeggeri sono emerse nella frequenza respiratoria”.

Esliger ha chiosato.. “Durante le partite di calcio abbiamo riscontrato un aumento della frequenza respiratoria seguito da una diminuzione, che coincide con i momenti di suspense in cui i tifosi hanno trattenuto il fiato: si è quindi delineato un andamento altalenante nell’arco dei 90 minuti. Per i passeggeri delle GT-R, invece, la frequenza respiratoria è aumentata in maniera costante, cosa che dimostra un’emozione più intensa e sostenuta“.
 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese