Con 1.280.000 auto immatricolate a settembre 2019, il mercato automobilistico europeo ha fatto registrare una crescita del 14% rispetto al dato dell'anno precedente, quest'ultimo, tuttavia, condizionato dall'introduzione delle nuove regole in tema di omologazione e immatricolazione (WLTP).

Settembre 2019 è stato un mese significativo anche per il comparto dei veicoli elettrici con immatricolazioni aumentate del 119%. A trainare il settore è stata Tesla. In particolare, la Model 3, con 17.500 immatricolazioni è stata l'auto elettrica più venduta in Europa nonché l'undicesimo veicolo più venduto nel complesso, un dato significativo che si aggiunge ad altri risultati raggiunti recentemente dal marchio di Palo Alto.

Tesla, utili in crescita nel terzo trimestre. Il titolo vola in Borsa

Tra luglio e settembre 2019, Tesla ha fatto registrare un utile netto di 143 milioni di dollari, Inoltre sono stati 97mila i veicoli Tesla consegnati nello stesso periodo di riferimento, con una crescita del 16% rispetto al terzo trimestre 2018 e un trend in aumento in confronto al primo trimestre 2019 concluso con 63mila vetture consegnate. I dati in questione sono stati accolti favorevolmente dagli investitori con il titolo Tesla che, tra il 23 e il 24 ottobre, ha avuto un'impennata nella contrattazioni di Borsa a Wall Strett con un rialzo del 20%, attestandosi a 300 dollari per azione per la prima volta dallo scorso marzo.

Crescita delle vendite e degli utili ai quali si aggiunge l'ormai prossimo inizio delle attivita in Cina nella GigaFactory di Shanghai, destinata alla produzione di vetture per il mercato asiatico con una stima, a regime, di mille Model 3 prodotte al giorno.