Volkswagen, poche auto e molti più würstel da Wolfsburg

Volkswagen, poche auto e molti più würstel da Wolfsburg

Nel 2019 il cibo simbolo della Germania ha superato il numero di auto prodotte dal Marchio: ecco il risultato de

di Redazione

4 febbraio 2020

Un Marchio, quello Volkswagen, che nella sua lunga storia è riuscito ad affermarsi sfornando modelli che hanno avuto la forza di diventare icone: uno su tutti il Maggiolino. Non tutti sanno, però, che all’interno delle fabbriche tedesche, fin dagli anni ’70, oltre a produrre auto si sfornano anche würstel.

6,8 MILIONI VS 6,2 MILIONI

Proprio così, la produzione di uno degli alimenti simbolo della cucina germanica ha trovato enorme fortuna negli stabilimenti della Casa di Wolfsburg. Le grandi salsicce, infatti, vengono consumate ogni anno in enormi quantità dai dipendenti dell’azienda, e nel 2019 hanno addirittura superato la produzione di vetture: 6,8 milioni di würstel contro 6,2 milioni di auto.

Auto tedesche, produzione ai minimi storici dal 1997

La Volkswagen ha una lunga tradizione in fatto di cibo: infatti, quasi in concomitanza con la sua fondazione, ha iniziato in via parallela anche la produzione di cibo per i propri dipendenti. Vista la fortunata strada che la Casa tedesca è riuscita a percorrere, tutto è andato per il verso giusto. E in questo caso si può proprio dire che un dipendente con la pancia piena è un dipendente soddisfatto e produttivo.

PER TUTTI I GUSTI

Ma se la Volkswagen produce vari modelli di auto, non può non produrre anche vari “modelli” di würstel. Due i formati disponibili, quello da 12,5 cm e quello da 25 cm, commercializzati anche in più gusti - vengono venduti, infatti, anche al di fuori dell’azienda -, dal più apprezzato Currywurst fino al più ricercato per i vegetariani. Il tutto “annaffiato” da abbondante salsa ketchup. Ebbene sì, la Volkswagen produce anche quella.

Volkswagen Golf GTI 8 debutta a Ginevra

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi