Anche DR Automobiles scende in campo contro il Coronavirus. La Casa molisana infatti ha riconvertito gli impianti della sede di Macchia d'Isernia per la produzione di respiratori artificiali con le maschere di Decathlon.

Coronavirus, anche Adler produrrà mascherine

PRODUZIONE: 30 UNITà AL GIORNO

DR ha acquistato 500 maschere da Decathlon Italia e ha cominciato a modificarle seguendo la linea tracciata dall'ingegner Fracassi della Isinnova: le maschere sono dotate della cosiddetta Charlotte, ovvero una valvola di congiunzione, realizzata con stampanti 3D ad affinamento di acido polilattico, che DR utilizza in maniera usuale nel proprio Centro Ricerca & Sviluppo per la prototipazione rapida.

L'azienda in questo momento è in grado di realizzare 30 respiratori al giorno, ma si punta nelle prossime settimane ad arrivare a farne 100. I prodotti saranno messi a disposizione gratuitamente per tutte le strutture sanitarie in lotta contro il COVID-19 che ne faranno richiesta.

Coronavirus, ecco come pulire e igienizzare l'automobile

"GIUSTO CONDIVIDERE COMPETENZE ED ESPERIENZE"

L'azienda ha tenuto comunque a precisare che si tratta di un dispositivo medico privo di marchio CE impiegato ad uso compassionevole in casi eccezionali di necessità e urgenza, nell’interesse della protezione della salute di un singolo paziente e in assenza di alternative terapeutiche valide. E tutti gli operatori sanitari che lo utilizzeranno, dovranno sterilizzarlo preventivamente.

In questo momento di difficoltà è giusto condividere le proprie competenze ed esperienze, offrendo un contributo concreto - ha dichiarato l’AD Antonella Tortola -. E’ semplicemente quello che abbiamo fatto. Sulla base della geniale idea dell’ing. Fracassi, abbiamo messo a disposizione le nostre professionalità e strutture”.

DR 5.0, nuovo SUV low cost