Dal 1° agosto entreranno in vigore gli incentivi statali per l'acquisto di auto nuove, validi sia con rottamazione che senza, che premieranno le vetture più virtuose dal punto di vista ambientale. Come quelle prodotte da Suzuki, la cui intera gamma rientra nei parametri di emissioni previsti dallo Stato per usufruire del bonus. Dalla Ignis alla Vitara, passando per Swift, S-Cross e le altre, tutte le auto della Casa giapponese potranno essere acquistate con gli incentivi fino alla fine del 2020.

Suzuki Ignis Hybrid restyling, frontale un po' più suv e batteria potenziata

Bonus per tutte

Il bonus previsto per le vetture della gamma Suzuki è di 5.000 euro in caso di rottamazione, che scendono a quota 4.250 se il cliente non possiede nessuna auto inquinante da rottamare. A rendere efficienti le auto della Casa giapponese è soprattutto la tecnologia ibrida che copre tutti i modelli della gamma. Il sistema Suzuki Hybrid non richiede ricarica e permette a tutti i modelli di restare sotto soglie estremamente virtuose dal punto di vista delle emissioni di CO2. Comprese tra gli 88 g/km della Swift Hybrid 1.2 e i 112 della Vitara a trazione integrale.

Una tecnologia, quella ibrida di Suzuki, che risulta estremamente apprezzata dagli automobilisti italiani. La casa giapponese è infatti la seconda in classifica in Italia tra le vetture ibride. Con dati di vendita confortanti anche durante l'emergenza Covid-19. Tra le prime 18 case per volumi di vendita in Italia, Suzuki è stata quella che ha registrato cali minori, con 13.463 vetture immatricolate e una quota di mercato che ha raggiunto la percentuale record del 2,31%.

Suzuki, l'intera gamma in un salone di vendita virtuale a portata di click