L’ultima gemma pura di Sant’Agata Bolognese si chiama Lamborghini Essenza SCV12. Hypercar da pista forgiata dalla Squadra Corse e uscita dalle matite sapienti del Centro Stile del MarchioSolo 40 esemplari, al prezzo di circa 2,5 milioni di euro, con il più potente V12 aspirato mai prodotto da Lamborghini, capace di erogare 830 cavalli. Il dodici cilindri al suo zenit, forse al colpo di coda: massima evoluzione del mito originario prima dell’approccio alla elettrificazione battezzato dalla straordinaria Siàn?

Lamborghini SVJ Roadster Xago Edition, la spider Ad Personam

Tanti servizi esclusivi e personalizzati

I clienti entreranno a far parte di un club che darà accesso a programmi di guida per pilotare la propria hypercar in tutti i più prestigiosi circuiti del mondo. Comprende anche la gestione dei bolidi in un hangar a Sant’Agata Bolognese. Ogni Essenza SCV12 avrà un box personalizzato e servizi dedicati, tra cui webcam per consentire al cliente di controllare 24 ore al giorno la propria auto tramite app. La struttura è completata dal “Lamborghini Squadra Corse Drivers Lab”, per offrire programmi di preparazione atletica, simili a quelli seguiti dai piloti ufficiali Lamborghini. 

Non solo cuore, anche corpo: Essenza SCV12 beneficia di una aerodinamica ispirata ai prototipi da competizione e qualche chicca particolare. Come il nuovo cambio portante a 6 rapporti X-trac, posto trasversalmente sul retrotreno e abbinato alla trazione posteriore. Pura e  leggera,  per garantire compattezza, continuità strutturale e maggiore rigidezza torsionale.

Infatti il rapporto peso/potenza è di 1,66 kg/CV, grazie. Grazie anche al telaio monoscocca in fibra di carbonio. Che le permette di essere prima GT progettata per rispettare gli standard di sicurezza del regolamento FIA destinato ai prototipi senza aver bisogno del rollcage in acciaio. Niente soluzioni elettriche o elettrificate semplicemente perché oggi per avere le migliori prestazioni in pista sotto sforzo massimo la soluzione migliore è il motore termico.

Essenza SCV12 comincerà il suo percorso nel 2021 con eventi in pista “arrive and drive” su circuiti con omologazione FIA di Grado 1. I proprietari saranno assistiti dallo staff tecnico Squadra Corse con il supporto di Emanuele Pirro, cinque volte vincitore della 24 Ore di Le Mans e tutor d’eccezione per i clienti-piloti, e di Marco Mapelli, factory driver della Squadra Corse. Un approccio unico con una vettura che sublima il mito Lamborghini.

Domenicali introduce Essenza SCV12

Rappresenta la più pura esperienza di guida in pista che il nostro marchio possa offrire, un’impresa ingegneristica che sottolinea il legame indissolubile tra il nostro Marchio e l’asfalto della pista - dice Stefano Domenicali, CEO Lamborghini -. Lamborghini è un brand costantemente rivolto al futuro e in cerca di sfide innovative, ma non dimentichiamo mai le nostre radici e ciò che siamo: costruttori di auto supersportive. Essenza SCV12 è il perfetto connubio tra il nostro spirito non convenzionale e la vera passione per il motorsport. 

Nata per la pista e per esaltare

Più potente grazie alla sovralimentazione dinamica alle alte velocità e con i terminali di scarico, progettati in collaborazione con Capristo, che diminuiscono la contropressione migliorando le prestazioni e esaltando il suono del V12. Altro tocco da corsale sospensioni posteriori push-rod installate direttamente sul cambio, gli pneumatici slick Pirelli specifici su cerchi in magnesio da 19 pollici all’anteriore e da 20 pollici al posteriore e i freni di  Brembo Motorsport. La deportanza è superiore a quello di una vettura GT3, con un valore di 1.200 kg a 250 km/h.

Lamborghini, prodotta la Urus numero 10.000

Reggiani illustra Essenza SCV12 con orgoglio

E’ la massima espressione del motore V12 aspirato, simbolo del nostro Marchio dal 1963 ad oggi. Un progetto in cui abbiamo unito la ricerca della perfezione ingegneristica a un’aerodinamica raffinata, design futuristico e soluzioni innovative come la monoscocca in carbonio senza rollcage interno. Il risultato è una vettura coinvolgente e senza compromessi, nata per correre e per esaltare in pista le caratteristiche che hanno reso celebre Lamborghini nel mondo, offrendo emozioni uniche e speciali”, conclude Maurizio Reggiani, Chief Technical Officer di Lamborghini.

Essenza SCV12 è una vettura da pista che si fa notare, eccome. Non solo per la livrea di lancio in Verde Selvans, Grigio Linx, Nero Aldebaran Gloss e Arancio California. Lo stile richiama alcuni dettagli di prototipi anni Settanta ed elementi tipici di Lamborghini, come la geometria esagonale, che caratterizza le luci anteriori, l’airscoop posto sul tetto e le bocchette d’aria che incorniciano il volante. Negli interni la plancia è sostenuta da una “Y” asimmetrica in carbonio.  Il volante multifunzione con display è stato disegnato ispirandosi ai volanti delle monoposto di F1. Il sedile specifico OMP è omologato FIA con scocca in carbonio.

Le parole di Borkert

Il progetto mi ha entusiasmato fin dall’inizio. Perché ci ha consentito di creare una vettura diversa ma allo stesso tempo inconfondibilmente Lamborghini, estrema ma stilisticamente molto pulita, come deve essere una vera macchina da corsa - spiega Borkert, capo del Lamborghini Centro Stile -. Con Essenza SCV12 omaggiamo sia il nostro passato da corsa sia il presente: la grande ala posteriore, le pinne laterali e lo splitter anteriore sono elementi ripresi dalle Huracán Super Trofeo EVO e GT3 EVO. Questa macchina è il perfetto connubio tra la nostra tradizione e ciò che immaginiamo per il futuro.”    

Sanna descrive la votazione della vettura

Con Essenza SCV12 abbiamo voluto portare all’apice non solo performance e piacere di guida ma anche l’esperienza fuori dalla pista. Il cliente potrà usufruire di servizi esclusivi e altamente personalizzabili, per vivere a 360° il meglio dell’ospitalità italiana ed entrare a far parte della famiglia Lamborghini Squadra Corse”, aggiunge Giorgio Sanna, capo di Lamborghini Motorsport.

Lamborghini SVJ Roadster Xago Edition, la spider Ad Personam