Dopo la presentazione avvenuta durante l'ultima (in tutti i sensi) edizione del Salone di Francoforte, al Salone di Pechino si è ritagliata un ruolo da protagonista la Hongqi S9, la più potente auto stradale di sempre prodotta in Cina e, se le cifre verranno confermate, la vettura più costosa nella storia del mercato a quattro ruote cinese.

PREZZO E PRESTAZIONI MOSTRUOSE

A Pechino ha sfilato solamente il concept, anche se le differenze con la versione reale saranno risicate. La produzione prevista (inizio nel 2021) è limitata a 70 esemplari, ognuno in listino al prezzo di 10 milioni di yuan, ovvero 1.254.573 euro. La caratteristica dominante della hypercar ibrida è naturalmente la motorizzazione e le prestazioni. Il suo V8 genera infatti 1.400 cavalli per una velocità massima dichiarata di 400 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi netti. Cifre esorbitanti, che potrebbero anche sembrare un'esagerazione, e che pongono la Hongqi S9 come la rivale globale della Tesla Roadster nella loro categoria.

Tesla Roadster sarà dotata di razzi per accelerazioni da record

FORME ESTREME E DOMINANTI

Esteticamente, la S9 è un mix di tutti gli aspetti stilistici odierni delle auto estreme. Il frontale è iper-spigoloso, con enormi spoiler e parafanghi, per una linea ovviamente sinuosissima, da coupé moderna, che conduce fino alla zona posteriore, caratterizzata da un alettone dominante posto sopra un diffusore sovradimensionato, con quattro alette e tubi di scarico centrale incorporati.

La fibra di carbonio riveste gran parte dell'abitacolo, che prevede un display indipendente e un volante sportivo a due razze, oltre a una console centrale alta e rivestimenti in Alcantara.