Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

RC Auto, un automobilista su quattro vorrebbe il rimborso Covid

RC Auto, un automobilista su quattro vorrebbe il rimborso Covid

Il 23,6% degli utenti si aspetta che i risparmi delle compagnie siano divisi con chi paga le polizze: la pandemia ha gonfiato il portafogli delle assicurazioni

di Redazione

29 gennaio

Tra le conseguenze di un anno incredibile come è stato il 2020, c’è anche qualche risvolto interessante per gli automobilisti: meno persone in giro, meno auto in moto, meno traffico e dunque meno incidenti: tra febbraio e maggio 2020 addirittura il 50% in meno. La mobilità ha subito delle variazioni e, in base a questo, IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) ha rilevato che il prezzo medio delle tariffe RC Auto si è abbassato. Nel terzo trimestre 2020 il prezzo delle tariffe è sceso a 389 euro, circa il 5% in meno, con picchi di calo in Calabria: -8% a Crotone, -8,5% a Catanzaro. Nord e Centro Italia hanno visto diminuzioni più leggere, ma il trend è ovunque col segno meno.

LO STUDIO NIELSEN

Un sondaggio di Nielsen ha interessato vari automobilisti, chiedendo opinioni in materia di rimborsi dalle assicurazioni. Un italiano su quattro è favorevole all’eventualità che vengano accordati dei rimborsi per gli importi pagati per l’RC Auto. Il 23,6% degli intervistati gradirebbe, anzi si aspetta un ritorno economico dal risparmio che le compagnie assicuratrici hanno maturato in virtù dei pochi incidenti.

RC AUTO, SODDISFATTI IN POCHI

Il 7,7% è la percentuale dei cittadini che sono soddisfatti di quanto fatto dalle compagnie per i propri clienti. Un automobilista su tre (il 36,9%) si aspetta invece ulteriori riduzioni delle tariffe, in vista dei nuovi risparmi che emergeranno dalle nuove restrizioni alla mobilità emanate dal Governo. Appena un automobilista su cinque pensa che le polizze non dovrebbero calare, dato che le limitazioni sono temporanee e geografiche e prima o poi si tornerà a una mobilità classica.

PROROGA DEI TERMINI

Il dato più ampio riguarda i favorevoli alla riattivazione della proroga di scadenza delle polizze RC Auto: il 66% vorrebbe un nuovo spostamento dei termini a causa della divisione in zone rosse, arancioni e gialle: nella scorsa primavera, il Codice delle Assicurazioni aveva disposto il termine di 30 giorni per rinnovare la polizza scaduta, rispetto ai 15 originali. Due terzi degli intervistati chiedono di tornare a questo sistema, mentre il 16,6% reputa questo punto inutile o complicato.

PRIMA, CALO MINORE DELLE ATTESE

Da Prima Assicurazioni, l’Head of Analytics Giacomo Testa osserva come i premi RC Auto siano calati “In misura minore rispetto all’effettiva magnitudine del fenomeno, probabilmente a causa dell’enorme incertezza riguardo la diffusione della pandemia nei prossimi mesi e delle relative restrizioni imposte per contenere il fenomeno, che ingessa una possibile reazione decisa da parte delle compagnie assicurative. In ogni caso, i prezzi della polizza auto stanno registrando già da diversi anni una pressione al ribasso indipendentemente dai recenti lockdown, come dimostrano le rilevazioni dell’Ivass, che segnala un costante calo del prezzo dell’Rc auto negli ultimi anni”.   

Bollo auto 2021: cosa cambia nel calcolo, modalità e col Cashback

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi