Tutti gli automobilisti assicurati che nel corso del 2020 hanno dichiarato un sinistro con colpa vedranno la propria classe di merito peggiorare e, di conseguenza, il costo dell'RC Auto aumenterà. Lo ha rivelato uno studio del sito web Facile.it, che interesserà a circa 700.000 automobilisti italiani.

RC Auto, -5,1% nell'ultimo anno. Polizza media a 412 euro

COVID E LOCKDOWN LE CAUSE: ECCO PERCHÉ

Facile.it ha analizzato più di 640.000 preventivi di rinnovo RC Auto effettuati a dicembre 2020. Ne è venuto fuori che (naturalmente a causa del lockdown che ha abbassato in maniera drastica gli spostamenti) nell'anno da poco terminato i sinistri stradali sono diminuiti del 40,5%. Ecco quindi spuntare quei 700.000 proprietari di auto con polizza (il 2,21% del totale) che a causa del sinistro con colpa dichiarato vedranno aumentare i costi.

ETÀ, PROFESSIONI E REGIONI D'ITALIA

Facile.it ha anche analizzato le fesce d'età e altri fattori come la professione degli automobilisti coinvolti. Ne risulta che, tra i guidatori che subiranno un aumento del costo dell'RC Auto, la maggior parte sono donne (2,47% rispetto al 2,06% degli uomini), over 65 (2,99& rispetto agli under 21, fermi all'1,84%) e pensionati (2,87%).

Assicurazioni auto pay per use: pago se... ti utilizzo

A livello di regioni, il maggior numero di sinistri con colpa dichiarati è avvenuto in Liguria (3,17%), davanti l'Umbria (2,82%) e la Toscana (2,66%). In Basilicata invece si registrano meno sinistri con colpa dichiarati (1,33%); a seguire, Calabria (1,38%) e Trentino-Alto Adige (1,74%).