Maserati, ultimo trimestre 2020 in positivo

Maserati, ultimo trimestre 2020 in positivo

I successi di vendite in Cina trascinano la Casa modenese, che adesso può guardare al futuro con nuovo ottimismo

di Redazione

5 marzo 2021

I numeri di Maserati tornano a sorridere. Il 2020 si è inevitabilmente chiuso in negativo a causa della pandemia (perdite per 232 milioni di euro), ma l'ultimo trimestre dello scorso anno ha fatto registrare un reddito operativo del 2,2%, con un profitto di 12 milioni di euro. Numeri che si lasciano alle spalle le difficoltà commerciali ed economiche del recente passato e che lasciano ben sperare per il futuro del Tridente.

La gamma Maserati: consulta il listino completo di Auto

CRESCITA NEL PRESENTE E SPERANZA PER IL FUTURO

Maserati, unico Marchio che Stellantis ha inserito nel segmento Luxury, può vantare una netta crescita dei ricavi e ottimi risultati di vendita soprattutto in Cina (60.000 clienti), che rappresenta il 25% del mercato globale della Casa modenese. Un successo trascinato dalla vendite della nuova MC20, che proprio nel Paese asiatico è stata eletta "China Performance Car of the Year 2021", in pratica l'auto sportiva dell'anno.

Per quanto riguarda il futuro, c'è attesa per scoprire tutte le caratteristiche del nuovo SUV Grecale, mentre il primo salto nell'elettrificazione è già avvenuto con la versione ibrida della Ghibli.

Maserati, 106 anni di storia: FOTO

Maserati, 106 anni di storia: FOTO

I dieci modelli più famosi nella storia del marchio del Tridente, nelle configurazioni passate e moderne: un racconto di auto e passione, cominciato nel 1914, tra la Formula 1 e la produzione di serie

Guarda la gallery

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi