Caratteristiche e prestazioni da supercar di fascia alta abbinata a uno stile classico da sportiva dei tempi passati. Il pacchetto Touring di Porsche, nato nel 1973 per adornare la 911 Carrera RS, già utilizzato nel 2017 per la GT3 (991), torna nel 2021 per conferire un tocco "old-style" in più alla 911 GT3 più recente, la 992.

La gamma Porsche: consulta il listino completo di Auto

Cambiamenti che non andranno a intaccare i dati motoristici: rimane ovviamente il boxer 6 cilindri 4 litri da 510 cv abbinato al cambio GT a sei marce, anche se il pacchetto Touring per la prima volta potrà essere abbinato al cambio a doppia frizione PDK a sette rapporti senza nessun costo aggiuntivo. A cambiare sono infatti esterni e interni, senza dimenticare gli equipaggiamenti opzionali.

FUORI: RIFINITURE ESCLUSIVE SENZA ALETTONE

La prima differenza evidente, esternamente, rispetto alla 911 GT3 di serie è l'assenza dell'alettone posteriore, sostituito nella Touring da uno spoiler posteriore a estensione automatica che garantisce la deportanza necessaria alle alte velocità e dona alla vettura un aspetto più sobrio che rimanda alle 911 classiche. Caratteristica evidenziata anche dalle rifiniture color argento in alluminio anodizzato lucido sui finestrini laterali. Argentato anche l'impianto di scarico, mentre il frontale è interamente verniciato nel colore della carrozzeria. La griglia del cofano posteriore, quella che ospita il boxer, riporta il logo "GT3 Touring" dal design esclusivo. Tutti questi elementi mostrano una finitura in nero satinato nel pacchetto opzionale Touring Nero per gli esterni; in questo caso, i moduli dei fari anteriori sono oscurati.

DENTRO: UNA 911 CLASSICA

Eleganti anche gli interni, in cui tutto è pensato per proporre una sensazione di guida vintage. La parte anteriore del cruscotto e le sezioni laterali superiori dei pannelli di rivestimento delle porte presentano una speciale goffratura superficiale. La corona del volante, la leva del cambio, la calotta della console centrale, i braccioli nei pannelli delle portiere e le maniglie delle porte sono rivestiti in pelle nera. I rivestimenti parzialmente in pelle sono rifiniti con cuciture nere. Le sezioni centrali dei sedili sono rivestite di tessuto nero, così come è nero anche il rivestimento del tetto. Sui poggiatesta spiccano gli stemmi Porsche in rilievo. I battitacco e i profili decorativi del cruscotto e della console centrale sono in alluminio nero spazzolato.

Porsche 911 GT3 RS vola al Nurburgring con il tuning Mantey Racing

UN CRONOGRAFO PARTICOLARE

Tutti gli accessori opzionali della 911 GT3, dai fari a LED ai freni carboceramici, sono disponibili anche nella versione Touring, che però aggiunge alla proposta un cronografo, prodotto dalla fabbrica svizzera di orologi del marchio tedesco e riservato esclusivamente ai proprietari della vettura, dotato di un movimento con funzione flyback. Il rotore di carica richiama il design delle ruote della vettura ed è disponibile in sei diverse versioni a seconda della configurazione della supercar. La lunetta del quadrante grigio agata metallizzato rimanda alla finitura della carrozzeria. Il quadrante stesso ha una finitura nera opaca, mentre le lancette luminose del cronografo gialle sono in tinta con il contagiri. Il cinturino in pelle è realizzato con lo stesso materiale utilizzato per i modelli di Zuffenhausen, ha cuciture nere con filo Porsche e spicca il logo "GT3" goffrato.