Il sentimento di negatività diffuso in Giappone verso le prossime Olimpiadi di Tokyo inizia a farsi pesante: Toyota ha infatti annunciato, tramite il suo capo ufficio stampa Jun Nagata, che non si ritrova più nelle circostanze in cui stanno per svolgersi i Giochi Olimpici, e ha quindi ritirato tutti i video promozionali previsti durante la kermesse sportiva.

Toyota Yaris Cross, il prezzo parte in offerta da 22.650 euro

TOKYO 2020: VIGILIA DI DIFFICOLTÀ

Le Olimpiadi di Tokyo 2020, che partiranno il 23 luglio, sono al momento tra le notizie principali. La pandemia ne sta mettendo in difficoltà lo svolgimento, tra atleti positivi al Covid, dubbi, incertezze, tensioni tra chi sostiene debba esserci il pubblico e chi invece appoggia la politica di non riaprire gli impianti temendo una rapida crescita dei contagi. Insomma, non una vigilia ideale, e i giapponesi non fanno nulla per nasconderlo.

VIDEO RITIRATI, RIMANGONO LE AUTO ELETTRIFICATE

Toyota, partner dell'evento, aveva realizzato alcuni video in compagnia di atleti per veicolare messaggi positivi a tema sport; messaggi utili a veicolare l'anima umana e leale dei Giochi. Ma recentemente l'aria è cambiata, e da qui la decisione del Gruppo di tagliarsi fuori, anche se non in maniera totale. La Casa nipponica infatti continuerà a fornire all'organizzazione di Tokyo 2020 le proprie vetture elettrificate. Di certo, si tratta di una decisione netta, che evidenzia la voglia, da parte del marchio, di stare più "in ombra" rispetto a quanto previsto. Basti pensare, tra le altre cose, che è stata anche annullata la presenza di Akio Toyoda, presidente del Gruppo, alla cerimonia d'apertura di venerdì 23 luglio.