Ha stile ed eleganza, un Suv da... sera, a seconda della scelta cromatica potrebbe essere considerato un Suv in smoking o in abito scuro. Sa viaggiare di giorno, per le formalità classiche, di single o di famiglia, ma è anche un prezioso compagno di lavoro perché è in grado di affrontare gli imprevisti, gli sterrati. Ma adesso Jeep Compass, e quando si parla di Jeep già si pensa al mito dell’avventura, all’eleganza comportamentale aggiunge i muscoli e si propone nella versione Trailhawk, capace di arrivare ovunque e di superare anche le difficoltà maggiori, salendo sulle pietre e guadando i corsi d’acqua.

Compass Trailhawk è la versione più estrema, attrezzata con una dotazione specifica da off-road, premiata col famoso badge “Trail Rated” assegnato soltanto a quei veicoli capaci di superare una serie di test durissimi su alcuni dei percorsi più difficili del pianeta. Provare per credere, recitava uno slogan televisivo ad effetto, anche se di alcuni decenni fa. È così che siamo finiti in una delle cave più suggestive della nostra bell’Italia, per verificare le doti estreme di Compass Trailhawk. Passaggi degni delle scene da film di cow-boy e indiani, senza assalti alla diligenza, ma con corse e scalate proibitive, di sicuro proibite nella vita di tutti i giorni, con immersioni in acqua e dentro scie fangosissime, laddove solo i cingolati hanno la certezza di muoversi con disinvoltura. Ebbene, se lo si può raccontare è merito delle grandi e soprattutto sorprendenti doti che fanno di Jeep il Marchio, sì con la lettera maiuscola, che si traduce in libertà pura e spirito di avventura piena e appagante.

Specialista assoluto

Il merito va alla trasformazione di Compass da Suv stradale di gran livello a Trailhawk, un cambiamento che lo pone come specialista assoluto e al top delle proposte tra i Suv compatti nel momento di dedicarsi all’off-road. Riassumendo, la trasformazione aggiunge dotazioni specifiche come l’evoluto sistema Jeep Active Drive Low 4x4 per potenziare ulteriormente le capacità del sistema portando il rapporto finale di riduzione a 20:1 tramite la modalità esclusiva Rock del Selec-Terrain; quindi sospensioni e pneumatici per il fuoristrada, protezioni in acciaio per la zona del sottoscocca, specifici paraurti esclusivi Trailhawk, sedili e finiture interne appositamente studiate per l’uso più... estremo, quello in cui si viene sballottati; tutte cose che si traducono in un contenimento ottimale dei sedili, comodità, e pratiche maniglie per ancorarsi nelle situazioni più estre- me. Il tutto fornendo sempre una sensazione di comfort molto elevata. Merito anche della capacità di assorbimento delle asperità. Il resto, per rendere ottimale la vita a bordo, lo fa l’ottimo livello di insonorizzazione.

Motore versatile

Il propulsore 2.0 litri Multijet II da 170 cv, abbinato al cambio automatico a 9 rapporti, affronta in tranquillita? anche il fuoristrada difficile, grazie come detto alle “ridotte”. Un motore prestazionale, di grande aiuto per to- gliersi dalle situazioni difficili, come pure a suo agio nell’uso stradale. La trazione e? gestita dal Jeep Active Drive Low, il sistema 4x4 full-time in funzione automaticamente quando si rende necessaria la trazione integrale per ottenere un rapporto massimo di riduzione di 20:1. In particolare, nelle condizioni piu? critiche, puo? inviare il 100% della coppia motrice alla ruota che fa presa.

Angoli e altezza da terra ok

L’adattamento all’off-road è stato realizzato adottando un assetto rialzato, l’altezza da terra è stata aumentata di 2,5 cm per un totale di 21,6 i fascioni anteriori e posteriori, studiati per l’uso off-road, garantiscono valori importanti: un angolo di attacco di 30°, di dosso di 24,4° e di uscita di 33,6°.

Selec-Terrain evoluto

Affrontare ogni tipo di terreno diventa più semplice grazie al Jeep Selec-Terrain dota- to di cinque diverse modalità: Auto, Snow, Sand, Mud e l’esclusiva Rock, specifica della Trailhawk per offrire ovunque il massimo della trazione. Non solo, ma per arrivare al famoso badge “Trail Rated”, cioè a prestazioni ancora più estreme, il Selec-Terrain include il sistema Selec-Speed Control con Hill Descent Control. E ancora, si può beneficiare del dispositivo di disconnessione dell’assale posteriore e di un’unità di trasmissione della potenza (PTU) per migliorare ulteriormente i consumi in configurazione 4x4.

Eleganza è utilità

Un passaggio, infine, sull’estetica: pochi i cambiamenti, si notano subito le protezioni e i passaruota, i cerchi in lega da 17” e pneumatici 225/60 R17 All Season, i fari anteriori Bi-Xenon, l’assetto rialzato, il gancio di traino utilissimo, la ruota di scorta Full Size. Nell’abitacolo elegante e comodo, spiccano le sellerie raffinate, i rivestimenti in pelle e tessuto, gli elementi a contrasto, il sistema UconnectTM con display da 8,4” NAV con Apple CarPlay e Android Auto, il quadro strumenti a colori TFT da 7’’ e il Function Pack (specchietto retroviso- re interno elettrocromatico, gli specchietti re- trovisori esterni elettrici e ripiegabili, la Smart Key, e la presa ausiliaria da 230V). Inoltre il bagagliaio è di buona capienza: 438 litri. C’à tutto per l’avventura, garantendo sicurezza e divertimento: il fango profondo non fa paura, i salti nemmeno; si ha la sensazione di essere al top dei Suv compatti per l’off-road nel segno di Trailhawk.