É l’ammiraglia dell’equilibrio. La nuova Peugeot 508 si arricchisce di una nuova motorizzazione, diesel BlueHDi da 160 CV, specifica per la vettura che rende più ricca e nobile l’immagine del brand del Leone, arricchendone il posizionamento sul mercato e nel panorama automobilistico. É una motorizzazione “di mezzo”, nel senso che è centrale nella gamma e si inserisce sotto quella da 200 CV e sopra quella da 130 per per esaltare le peculiarità della 508 e aggiungere un equilibrio di viaggio, comfort, consumi, pulizia, grande silenziosità e quel comfort degno di marchi Premium. D’altronde la 508 si è rivelata nelle due versioni di carrozzeria (berlina-fastback e station wagon) una star: prima in Italia del suo segmento (D) tra i marchi generalisti, sul podio tra le wagon uscendo tra l’altro a giugno, dunque in sei mesi.

Il nuovo motore

La nuova 508 che ha debuttato nel 2019, si propone con l’inedito ed esclusivo propulsore a gasolio da 2.0 litri BlueHDi 160, dolce nell’erogazione e nel lavoro del cambio automatico EAT8, ma brillante e reattivo al tempo stesso, silenziosissimo, forte di una coppia di 400 Nm a soli 2000 giri e di quei cavalli, 163 per la precisione, che portano a 230 km/h la velocità di punta con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 8”5, parco nei consumi (4,2 l/100 km ma si può fare anche meglio…) e più in sintonia con l’ambiente (110 g/km di CO2) grazie al catalizzatore SCR e al FAP (omologazione Euro 6D). Insomma, coniuga prestazioni a risparmio, efficienza e pulizia. All’insegna del divertimento di guida, come dimostrato nel traffico di Milano e della sua periferia più affollata girovagando in un raggio di una cinquantina di km.

Nuova Peugeot 2008: il primo test del crossover compatto

Diesel e Wagon, le due "sfide" della nuova Peugeot 508

Sorge improvvisa la prima delle due domande: perché puntare ancora sul diesel? Semplice, perché i nuovi e più moderni sistemi di alimentazione a gasolio inquinano nettamente meno di altri veicoli, ma soprattutto perché il mercato di Peugeot 508 parla chiarissimo, il motore diesel fa la parte del leone (nel caso specifico vale doppio) nel segmento e la scelta della clientela boccia nettamente l’offerta a benzina (90-10) puntando poi sulla carrozzeria wagon.

E qui la seconda domanda: perché wagon quando il mercato applaude le performance dei suv (e Peugeot anche qui è molto ben presente e forte, aspettando gli effetti della nuovissima 2008 che ha fatto faville anche lo scorso anno nella stagione in cui è andata fuori produzione)? Semplice anche in questo caso la risposta: perché la 508 rappresenta un nuovo concetto di ammiraglia, e ammicca a chi non ama la guida a seduta alta e preferisce una vettura più profilata e dinamica ma ampiamente spaziosa e comoda con capacità di carico notevoli ma anche perché ha una guida sportiva ed è la più valida alternativa ai suv.

Ecotassa 2020, l'elenco delle auto che dovranno pagare

Comodità, sicurezza e tecnologia d'avanguardia

La nuova 508 l’abbiamo già vista e proposta, ma val la pena ricordare, riassumendo, che si veste di un design rivoluzionario, prima a esporre il nuovo family feeling di Peugeot, ha grande personalità e soluzioni come l’assenza di cornici ai finestrini che aggiunge aspetto da coupé; poi ha una tecnologia innovativa d’avanguardia, con ricca e completa guida autonoma di livello 2 (quello permesso dalle attuali regole stradali), offre soluzioni come il Nightvision che illumina la notte come fosse giorno e aiuta a prevenire ostacoli e pericoli, e anche se è in optional (a 1000 euro…) è l’accessorio più scelto dalla gran parte degli acquirenti che richiedono ancor più sicurezza; e poi si distingue per il Driving Dynamics, soluzioni come le sospensioni Multi-link o l’Adaptive Suspention Control, le sospensioni a smorzamento pilotato.

Insomma, si viaggia comodi come se si fosse seduti in poltrona nel proprio salotto di casa perché le asperità di asfalti dimenticati dall’intervento umano ebbene quasi non si avvertono. Oltre ovviamente a garantire precisione, cambi di direzione con un corpo macchina “sicuro e frenato”. Ovviamente l’allestimento vip è il GT Line, ma Allure è già una grande scelta, disponibile anche il livello Business. Si parte da 37.130 euro per arrivare a 41.880. Un gran motore, in attesa della novità 508 Ibrida Plug-In già ordinabile e in consegna a febbraio.