Non è certo un personaggio che si arrende agli ostacoli della vita, Radek Jelinek, Presidente di Mercedes Italia. Conosce bene l’emergenza, l’urgenza e la necessità di trovare soluzioni immediate, lui che è riuscito a lasciare la Repubblica Ceca ai tempi del blocco sovietico con una fuga che meriterebbe un romanzo. Così, di fronte al dramma del Covid19, all’emergenza sanitaria ed economica non si è scomposto più di tanto e ha subito impartito linee operative molto chiare alla filiale italiana della Stella.

Coronavirus, Mercedes-Benz pronta a produrre apparecchiature mediche

«C’è un’emergenza globale e la salute e la sicurezza dei nostri clienti, impiegati e business partner rappresentano una priorità assoluta. Per questo, siamo impegnati in tutti i settori della nostra azienda per cercare di minimizzare i rischi di ognuno. Monitoriamo costantemente la diffusione del virus in modo da essere sempre pronti a reagire ai cambiamenti di scenario e adottare le conseguenti misure».

Insieme alla sicurezza sanitaria, c’è da affrontare il problema economico: come reagisce un’azienda come Mercedes? «Il Coronavirus ha un forte impatto sull’economia. A livello globale e in ogni singola realtà. Noi stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri dealer per gestire insieme questa impegnativa sfida e garantire ai nostri clienti il miglior servizio possibile in un momento così delicato. I nostri showroom italiani hanno sospeso le attività, rispettando il decreto delle autorità come misura di controllo della diffusione del virus, ma allo stesso tempo le nostre officine sul territorio effettuano riparazioni urgenti di veicoli di trasporto, veicoli di emergenza e altri veicoli necessari nella gestione delle crisi e assicurano ai nostri clienti servizi di primo soccorso come l’assistenza stradale».

Le difficoltà della rete, sono profonde: come si sostengono i dealer in maniera concreta? «Abbiamo potenziato e reso ancora più completa l’offerta del nostro showroom online, trasformato in un grande dealer digitale, sempre aperto, senza orari e in grado di annullare ogni distanza. Una vetrina virtuale in cui i nostri clienti possono trovare tutta l’offerta Mercedes in pronta consegna. Si può richiedere un preventivo, iniziare una trattativa e completare via digitale praticamente tutte le fasi del processo di acquisto, come fossimo fisicamente dentro il dealer. In questa fase di difficoltà, lo showroom online aiuta a coltivare il rapporto cliente-marchio. Per questo abbiamo trasferito qui tutte le attività che abitualmente avvengono nel punto vendita e abbiamo trasformato l’open weekend di lancio del nuovo GLB in una digital première».

Cosa si aspetta dal Governo? «Superata l’emergenza che mi pare sia stata gestita con responsabiità e determinazione, mi auguro vengano prese misure importanti per supportare anche le famiglie, gli imprenditori e le aziende per una ripresa dei consumi e dell’economia in generale. Sono convinto che unire le forze sia la chiave per superare questo difficile momento, da cui sono certo ripartiremo più forti di prima».