Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

DS 5 Commande Spéciale, personalizzazione senza limiti (o quasi)

DS 5 Commande Spéciale, personalizzazione senza limiti (o quasi)

DS lancia un'iniziativa che permette al cliente finale di trasformare l'auto secondo il proprio stile. Al Salone di Parigi la prima proposta realizzata per una cliente su base DS 5

26 settembre 2016

I programmi tailor made, quelli che ti consentono di rendere unico un modello già di per sé esclusivissimo, rappresentano la normalità quando si tratta di brand della galassia extra-lusso o dalle prestazioni esagerate. L'iniziativa Commande Spéciale arriva in casa DS e vuole per certi versi offrire le stesse possibilità su modelli della grande serie. Una personalizzazione à la carte che dia la possibilità al cliente di interpretare secondo il proprio stile (e gusto) numerosi particolari.

DS5 Commande Spéciale, le foto

DS5 Commande Spéciale, le foto

Al Salone di Parigi 2016, prima uscita per l'iniziativa Commande Spéciale, programma di personalizzazione della propria DS, creato dall'atelier DS World di Parigi. Una DS5 il primo modello a sottoporsi al trattamento

Guarda la gallery

«Quasi tutto è possibile. Il cliente può cambiare l’atmosfera della sua DS, dalla scelta del pellame di sedili e plancia, a materiali eccezionali per i tappetini. Con l’aiuto di un designer, potrà creare una propria tinta per la carrozzeria. Tutto questo lascerà naturalmente ampiospazio alle idee creative», spiega Thierry Metrox, direttore Stile di DS Automobiles. Sono serviti quattro mesi di lavoro per trasformare la DS5 nell'oggetto dei desideri della cliente che ha commissionato al DS World di Parigi gli interventi

Il gusto ha suggerito una tinta carrozzeria nero profondo, con effetto glitterato, ribattezzato in DS Stardust black: colorazione unica. All'interno cambia il disegno scelto per i rivestimenti. Ambiente con sedili in pelle Nappa, ma non più con il motivo prettamente maschile del "cinturino d'orologio", bensì con una fascia centrale intrecciata. E' l'intervento che contraddistingue anche altre porzioni a bordo, il poggiabraccio, i pannelli delle portiere, la palpebra della strumentazione e persino il portachiave. 

Non meno elaborato è il pomello del cambio, realizzato in titanio e con una superficie che ripete l'intreccio visto sulla pelle, merito della stampa 3D. Un tocco hi-tech, per il richiamo che fa al concept DS E-Tense, è costituito dalla tinta di verde scelta per i tappetini, in velluto come il rivestimento del vano portaoggetti, e parte della stessa chiave di avviamento: verde Amétryne. Pelle nera con riflessi metallizzati, quella scelta per il volante, le maniglie e il padiglione, mentre nella zona dedicata ai bagagli, cappelliera rivestita nel medesimo materiale e cuciture grigie - come d'altronde nell'abitacolo - nonché un porta-abito celato da un'apertura a soffietto. Chicca conclusiva, un set di valigie in pelle di vitello, cucite a mano e con interno foderato in raso verde Amétryne. 

L'obiettivo di DS è quello di espandere all'intera gamma le possibilità della personalizzazione sperimentate con DS5 Commande Spéciale: il cliente si interfaccerà con il DS Store più vicino e verrà messo in contatto con il DS World di Parigi per esaminare e soddisfare le richieste.

DS 3, la prova su strada

Garage Italia Customs raccontata da Lapo

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi