Maserati Ghibli e Levante F Tributo Special edition celebrando Fangio

Maserati Ghibli e Levante F Tributo Special edition celebrando Fangio

Le edizioni speciali, per l'abbinamento di colori e design, rimandano alla storia da corsa Maserati, alla 250F del 1954 di Fangio. Una serie limitata che arriva a 95 anni dal debutto Maserati nelle competizioni

23 aprile

Correva l'anno 1926, 25 aprile e per la prima volta una Maserati, la Tipo 26, correva e vinceva in una competizione. Era la Targa Florio in Classe 1500 cc, con Alfieri Maserati al volante.

L'editoriale: Auto elettrica sì, auto elettrica no

Correva l'anno 1954, Formula 1, per un binomio già nel '53, Maserati e Fangio, ma sulla A6GCS, sul podio della Targa. Nel 1954 il binomio Fangio-Maserati 250F è subito vincente in Argentina, due gare prima di passare in Mercedes. Il campionissimo argentino ritroverà la 250F nel 1957, vittorie splendide come al Nurburgring, prima ancora Rouen, Monaco, Buenos Aires. 

Le novità Maserati al Salone di Shanghai 2021

Le novità Maserati al Salone di Shanghai 2021

Il nuovo Suv Levante Hybrid, la supersportiva MC20 e l'anteprima mondiale della F Tributo Special Edition svelate in Cina. Spazio anche per il nuovo motore Nettuno e per il sistema di personalizzazione Maserati Fuoriserie

Guarda la gallery

Maserati F Tributo a Shanghai

A quella storia, il Tridente dedica l'edizione speciale Maserati F Tributo Special Edition, presentata al Salone di Shanghai 2021 e declinata in Maserati Ghibli e Maserati Levante. È l'omaggio alla storia da corsa del marchio, un omaggio a Fangio, che spiega la F nella sigla.

E il richiamo delle due colorazioni, Rosso Tributo e Azzurro Tributo, rimanda nel primo caso alla 250F, rossa come imponevano le colorazioni per nazioni, in voga dai primi decenni del Novecento nelle corse a motore. E l'azzurro? Richiama il blu simbolo della Città di Modena, insieme al giallo, che Maserati Ghibli F Tributo e Levante riportano sui cerchi da 21 pollici e le pinze dei freni.

Design personalizzato

Due modelli, Ghibli e Levante, con i quali il Tridente ha introdotto l'elettrificazione mild-hybrid. Due modelli personalizzati al di là della tinta carrozzeria, per intervenire sui cerchi da 21 pollici - Anteo su Levante, Titano su Ghibli -, i loghi neri insieme agli sfoghi d'aria sulle fiancate, il Tridente in tinta con la carrozzeria sul montante C.

All'interno, i rivestimenti in pelle Pienofiore di colore nero sono comuni ai due modelli, possibilità di scelta per le cuciture a contrasto, gialle o rosse.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi