Fiat 8V Coupé, all'asta un fiammante modello del 1954

Fiat 8V Coupé, all'asta un fiammante modello del 1954

Stella del Salone di Ginevra 1952, coupé sportiva creata per le competizioni in poche unità ma che riscosse comunque un ottimo successo: RM Sotheby's è pronto a venderla al miglior offerente

di Redazione

17 luglio 2020

Ennesima, esclusiva, rarità messa all'asta da RM Sotheby's. La nota casa d'aste britannica è prossima a vendere un esemplare di Fiat 8V Coupé, uno dei modelli leggendari del marchio torinese.

Fiat 8V Coupé FOTO

Fiat 8V Coupé FOTO

Stella del Salone di Ginevra 1952, coupé sportiva creata per le competizioni in poche unità ma che riscosse comunque un ottimo successo: RM Sotheby's è pronto a venderla al miglior offerente

Guarda la gallery

114 ESEMPLARI DI SUCCESSO

Costruita in soli 114 esemplari totali, dei quali 63 ideati dal designer Fiat Fabio Rapi, la coupé fu la stella del Salone di Ginevra del 1952, ricevendo ampi consensi da parte della critica specializzata. Progettata da Dante Giacosa, era spinta da un motore Tipo 104 in alluminio 2 litri, con albero motore forgiato e collettori di scarico tubolari in acciaio inossidabile. Il telaio tubolare e le sospensioni indipendenti la rendevano, dal punto di vista meccanico, un'auto molto particolare per l'epoca in cui venne costruita. La "Ottovù" venne in realtà progettata sin dall'inizio per le competizioni, altro ambito in cui riscosse successo, trionfando nel campionato italiano dedicato alla classe 2 litri edizione 1954.

VINTAGE, ROSSA E IN OTTIMA SALUTE

L'esemplare messo all'asta da RM Sotheby's, datato 1954, è la vettura con chassis numero 000104. Ha girato di proprietario in proprietario per gran parte del territorio europeo, e infatti il diario di bordo originale della macchina è incluso nella vendita.

La gamma Fiat: consulta il listino completo di Auto

L'auto, verniciata di un rosso acceso, si presenta in ottime condizioni, e il fortunato vincitore dell'asta, acquistandola, avrebbe la possibilità sia di provarla in giro per le strade o magari portandola nel proprio habitat naturale, in pista, partecipando a qualche gara storica.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi