Michelin PLR: quella Citroën costruita con 10 ruote e 2 motori

Michelin PLR: quella Citroën costruita con 10 ruote e 2 motori

L’auto, realizzata nel 1972 dall’azienda di pneumatici, era stata progettata per testare gomme per semirimorchi ad alta velocità

di Redazione

17 maggio

Capita di vedere in giro vetture particolari e dal design stravagante. A volte, alle Case d’auto, piace mostrarsi con qualche esemplare particolare. Un caso noto è quello della Citroën con la Michelin PLR, auto mai realizzata in serie dalla Casa francese ma che, come base, usa la Citroën DS. Il veicolo è stato realizzato dalla Michelin, che ha voluto progettarla con lo scopo di testare pneumatici per semirimorchi ad alta velocità. La caratteristica che più salta all’occhio? Questa versione ha 2 motori e 10 ruote.

Michelin PLR: la stravagante Citroen con 10 ruote e 2 motori

Michelin PLR: la stravagante Citroen con 10 ruote e 2 motori

L'esemplare, che usa come base la Citroen DS, è stato costruito dalla Michelin stessa, con lo scopo di testare pneumatici per semirimorchi ad alta velocità. La vettura è larga 2,5 metri e pesa 9,5 tonnellate. La sua particolarità è nell'aspetto oltre che nella progettazione: l'auto presenta infatti 10 ruote, di cui 4 anteriori sterzanti, più una che si trova al suo interno. Le ruote posteriori, invece, sono 6, e ricevono la coppia dai due motori V8 da 5,7 litri presi da due Chevrolet Corvette C3; ogni motore ha all'incirca 350 CV, con una potenza totale di 700 CV. L'auto, infine, riusciva a raggiungere i 178 km/h di velocità massima.

Guarda la gallery

Michelin PLR: caratteristiche

Alla Michelin PLR sono stati attribuiti diversi nomi nel corso del tempo, tra cui anche: Citroen PLR e Citroën Centipede. PLR è l’acronimo di Poids Lourd Rapide , che vuol dire “Fast heavyweight truck“. Si presenta con una larghezza di 2,45 metri ed un peso di 9,15 tonnellate. La particolare auto sfoggia la bellezza di 10 ruote, con le 4 anteriori sterzanti. A queste si aggiunge una ruota in più presente nell'auto. Al posteriore invece abbiamo le rimanenti 6 che servono alla trazione: i (ben) due V8 da 5,7 litri di cui è dotata la Michelin PLR provengono da altrettante Chevrolet Corvette per una potenza complessiva di 700 cv. Degno di nota il comparto trasmissione: uno dei due V8 sfrutta tre assi di derivazione Peugeot 508, mentre l'altro motore alimenta l'undicesima ruota (nascosta alla vista) visibile solo aprendo la portiera.
L’11esima ruota è l’elemento che più attrae: Michelin, difatti, aveva necessità di testare pneumatici per autocarri commerciali di grandi dimensioni ad alta velocità senza volersi preoccupare di alcuna conseguenza dovuta a delle esplosioni. Per questo motivo, se la ruota al centro, che non era visibile, fosse esplosa, ci sarebbero state le altre a tenere tutto sotto controllo. La Michelin PLR, inoltre, aveva la capacità di raggiungere i 178 km/h di velocità massima. Inoltre, le erano stati aggiunti due serbatoi di una capienza di 105 litri per ognuno, per un totale di 210 litri.

Cerchi un'auto usata? Guarda qui

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi