Citroën 2 CV, i 75 anni dell'auto più "simpatica" di sempre

Citroën 2 CV, i 75 anni dell'auto più "simpatica" di sempre

Presentata a Parigi nel 1948, rimane ancora oggi il modello più famoso della Casa francese e un'icona senza tempo

di Daniele Drago/Edipress

26 settembre

Settantacinque anni portati benissimo. Del resto, ancora se ne vede qualcuna in giro. Certo, non è più una macchina da uso quotidiano, ma il fascino è rimasto immutato sin dal 1948, quando venne alla luce per diventare un'icona senza tempo. È la Citroën 2 CV.
Svelata al pubblico al Salone di Parigi il 7 ottobre 1948, rimane ancora oggi la Citroën più famosa di sempre. Ne sono state prodotte complessivamente 5.114.969 unità, di cui 1.246.335 in carrozzeria furgonetta. A 42 anni dal lancio, il 27 luglio 1990 alle 16 l'ultima 2 CV lasciava lo stabilimento di Mangualde, in Portogallo.

Buon compleanno, Citroen 2 CV

Buon compleanno, Citroen 2 CV

La vettura francese spegne 75 candeline: venne presentata al Salone di Parigi del 1948 e nel corso degli anni è diventata un'icona senza tempo grazie al suo design inconfondibile, alla sua versatilità e al suo basso prezzo

Guarda la gallery

Economica e versatile

Il progetto, inizialmente denominato TPV ("Toute Petite Voiture") nasce nel 1936. Il suo obiettivo era quello di offrire un'auto economica e versatile, accessibile alle classi lavoratrici. Nel '37 vide la luce il primo prototipo: pesava solo 370 kg ed era dotato di un solo faro (la normativa di allora non ne prevedeva due). Un veicolo in grado di trasportare quattro persone e 50 kg di bagagli a una velocità massima di 50 km/h, il tutto nel massimo comfort.
Al Motor Show di Parigi del 1939 dovevano essere presentati 250 modelli di pre-produzione, ma lo scoppio della guerra bloccò tutto. I modelli già prodotti vengono quindi distrutti, tranne 4 che saranno segretamente custoditi presso il Citroën Test Center di La Ferté-Vidame.

Icona senza tempo

Quando iniziò la produzione, nel luglio del 1949, la 2 CV era una piccola vettura dotata di un motore bicilindrico boxer da 375 cc e 9 cv, raffreddato ad aria, in grado di raggiungere una velocità massima di 50 km/h. Con questo modello, Citroën riuscì a rivoluzionare l'industria automobilistica dell'epoca. La 2 CV si rivelò da subito un'auto "simpatica", grazie alla sua singolare silhouette e agli accessori come le panche rimovibili, ma anche a caratteristiche come la leggerezza, l'agilità e la comodità. Senza dimenticare il basso costo, uno dei motivi del suo successo, tale che già nel 1950 l'afflusso di ordini aumenterà i tempi di consegna fino a 6 anni.
Insomma, Citroën 2 CV è, a distanza di 75 anni, un'auto senza tempo, o meglio, un vero e proprio fenomeno sociale: un "Brutto Anatroccolo" diventato cigno per molti appassionati.

Cerchi una Citroën 2 CV d'epoca? Sfoglia gli annunci dell'usato di Auto

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese