Jaguar ha svelato la sua prima auto da corsa interamente elettrica: Jaguar Vision Gran Turismo Coupé, che entrerà a far parte del catalogo di auto selezionabili nella serie videoludica Gran Turismo Sport a partire da fine novembre.

La vettura è stata creata dallo staff design capitanato da Julian Thomson, a capo del team dopo l’addio di Ian Callum la scorsa estate. “Questo progetto è stato completamente guidato dai nostri giovani designer e rappresenta un’opportunità irripetibile per loro di creare un veicolo impregnato della nostra incredibile eredità - ha dichiarato Thomson - ma spingendo i confini del design futuro”.

LINEE ESTERNE

L’ispirazione alle macchine da corsa Jaguar è evidente nelle linee esterne di Vision Gran Turismo Coupé. Come ad esempio nei parafanghi, liberamente derivati dalle C-Type e D-Type che hanno corso e vinto a Le Mans, o le prese a doppia carica sul posteriore, ispirate alla Jaguar XJ del 1968.

Dal punto di vista aerodinamico, presente un’ala attiva schierabile per ottimizzare l’energia, generando così la deportanza ideale. Il peso è di soli 1400 kg, derivati dall’utilizzo di materiali compositi leggeri, con monoscocca in fibra di carbonio e leghe di alluminio avanzate. Inoltre, sulla griglia anteriore presente l’iconico Leaper della Casa britannica.

HI-TECH

Gli interni sono stati realizzati unendo la tradizione del Marchio di Coventry a concetti come lusso, attenzione ai dettagli e comfort di guida. Come la tecnologia “KITT-E”, intelligenza artificiale abile a gestire i sistemi di connettività e l’interfaccia con il pilota.

1020 CV

A livello di performance, Jaguar ha fatto compiere il lavoro addirittura agli stessi ingegneri Panasonic Jaguar Racing che nella vita reale hanno sviluppato le auto da competizione I-Type 4 Formula E e I-Pace eTROPHY. Il risultato è una motorizzazione dalla potenza impressionante. Tre propulsori differenti, uno a muovere l’anteriore, due il posteriore, da 1020 CV complessivi e 1200 Nm di coppia, per più di 320 km/h di velocità massimi raggiungibili.