Non è la prima volta che Brabus mette le mani su un modello Mercedes. Una delle ultime creazioni ha come base il SUV Classe GLE e, pur apprezzando la variante della Casa di Stoccarda, il tuner ha come obiettivo un’ulteriore personalizzazione dell’auto, rendendola ancora più esclusiva. Il kit Brabus interviene con modifiche aerodinamiche sia sulla parte anteriore che posteriore del SUV.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il nostro listino

La meccanica

Iniziamo con i kit Brabus PowerExtra. Il team tedesco ha sviluppato aggiornamenti alle prestazioni, già buone nella versione di base: i kit sono disponibili per i due modelli turbodiesel GLE 300 d e GLE 400 d della serie W167. Grazie al Brabus D30 il SUV accelera da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 225 km/h.

Su Mercedes GLE 400 d, il kit BRABUS PowerXtra D40 rende tutto ancora più dinamico. La potenza aumenta fino a 370 CV a 4.200 giri/min. Appena 5,5 secondi da 0 a 100 km/h e velocità massima di 250 km/h.

Nuovi componenti

Troviamo alcune modifiche anche alla carrozzeria e alle ruote. A proposito di ruote, sono monoblocco e sono state progettate appositamente con dimensioni da 23’’. Il SUV, inoltre, è stato abbassato di 25 mm. Il frontale AMG Line si fa più minaccioso con gli accessori Brabus, come le prese d’aria laterali. Nuovi elementi che non hanno solo una funzione ottica: quando il conducente sta parcheggiando o apre la portiera, si attivano delle luci. Nella parte posteriore, invece, il tuning mostra il nuovo spoiler Brabus, montato sul portellone.

Sfoglia la gamma Mercedes: tutti i modelli sul mercato

Il design

Brabus interviene anche nell’abitacolo, proponendo al cliente opzioni esclusive per il SUV. Ci sono componenti in alluminio, come i pedali e il battitacco, e gli interni sono in pelle e Alcantara. Per chi volesse di più, c’è la possibilità di aggiungere finiture in carbonio e legno. Ultimo dettaglio, la targa in acciaio inossidabile con logo Brabus che si illumina.

Mercedes-AMG GLE 63, la carica dei 612