Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Sotto questa MINI Cooper S R56 batte un cuore V8 BMW da 414 cv

Sotto questa MINI Cooper S R56 batte un cuore V8 BMW da 414 cv

L’auto è stata elaborata da Powerflex, si chiama VINI the Powerflex V8 MINI e ha subito diverse modifiche, tra cui l’aggiunta di sottotelai modificati derivati da una Subaru Impreza Sti

di Redazione

14 luglio

Quale modo migliore per presentare una vettura se non quello di mostrarla in anteprima al Goodwood Festival of Speed?

Ed è proprio quello che ha fatto Powerflex - specialista britannico di sospensioni e telai per auto – che ha scelto l’edizione 2021 del Festival come luogo perfetto per presentare agli appassionati di automobilismo il suo progetto: la VINI the Powerflex V8 MINI, dove la “V” di Vini sta ad identificare la “V” del V8 BMW.

MINI John Cooper Works 2021, look restyling per la più sportiva

MINI Cooper S R56, Powerflex la aggiorna con il motore BMW S65 da 414 cv

MINI Cooper S R56, Powerflex la aggiorna con il motore BMW S65 da 414 cv

Ben quattro anni di duro lavoro con un solo ed unico obiettivo: dimostrare a tutti che una MINI Cooper S R56 potesse riuscire a sfruttare al massimo uno dei motori V8 più acclamati della casa madre BMW, l'S65 aspirato da 4 litri e 414 cv. Beh, vedendo i risultati, l’esperimento sembra essere riuscito alla grande. Ecco alcune foto

Guarda la gallery

V8 BMW da 414 cv

Ben quattro anni di duro lavoro con un solo ed unico obiettivo: dimostrare a tutti che una MINI Cooper S R56 potesse riuscire a sfruttare al massimo uno dei motori V8 più acclamati della casa madre BMW, l'S65 aspirato da 4 litri e 414 cv. Beh, vedendo i risultati, l’esperimento sembra essere riuscito alla grande.

Stravolta nell’anima

Sotto la Mini, infatti, ora giace proprio un motore S65 a forma di V insieme ad una trasmissione DCT a sette velocità. Tuttavia, la complessità di un propulsore longitudinale a otto cilindri installato su una vettura che presenta di base un telaio progettato per ospitare un assetto trasversale a quattro cilindri ha significato uno stravolgimento totale dell’intero pianale e della paratia. Cosa che ha portato all’implementazione di sottotelai modificati derivati da una Subaru Impreza Sti, su cui ora poggiano motore e differenziale posteriore.

Accessori in puro stile racing

Una elaborazione audace quella eseguita da Powerflex, che ha stravolto la piccola MINI sostituendone la maggior parte delle componenti con elementi in puro stile racing. Oltre al motore e alle modifiche appena dette, infatti, la vettura ora presenta anche un roll-bar, sedili, volante e quadrante da corsa e un set di pneumatici Toyo Proxes R888R da gara montati su cerchi Braid

Nürburgring, la top 10 delle auto stradali più veloci nell'Inferno Verde

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi