Alfa Romeo 145, rivive in chiave supersportiva in un restomod digitale

Alfa Romeo 145, rivive in chiave supersportiva in un restomod digitale© hugosilvadesigns

Un designer ha reinterpretato la piccola Alfa Romeo aggiungendo numerosi elementi sportivi, alcuni ispirati da Lancia 037 e Ferrari

di Redazione

15 aprile

L'Alfa Romeo 145 non è certo uno dei modelli più iconici nella lunga storia del Biscione. Eppure, la piccola hatchback anni '90 ha ancora oggi numerosi estimatori, in Italia e all'estero. Tra di loro c'è anche Hugo Silva, designer e renderista che ha realizzato un restomod digitale del modello. Una rivisitazione che stravolge completamente il carattere della 145, donandole un aspetto aggressivo e spiccatamente sportivo, con numerosi elementi ispirati alle auto italiane ad alte prestazioni degli anni '80 e '90.

Alfa Romeo MiTo, ipotesi di ritorno elettrico della piccola del Biscione

Alfa 145, look estremo

Lanciata nel 1994 e prodotta fino al 2001, venendo poi rimpiazzata dalla 147, la 145 è stata criticata e amata, chiudendo la sua carriera con oltre 200mila esemplari venduti (più o meno la stessa cifra della sorella con la coda, la 146). Antesignana delle più moderne hot hatch a 3 porte, la piccola Alfa aveva in gamma anche una versione denominata Quadrifoglio, con un 2 litri Twin Spark da 155 cavalli. Un modello che, oltre vent'anni dopo la sua uscita di scena, è stato scelto come protagonista di uno dei lavori di Hugo Silva, designer che ha deciso di donare nuova linfa e un look da sportiva estrema alla 145.

Il lavoro è stato realizzato solo in digitale, e questo ha permesso al designer di ignorare quelli che sarebbero stati i vincoli di un progetto “fisico”. Nettamente più bassa del modello di serie, la 145 è stata poi dotata di elementi aerodinamici, come il vistoso spoiler posteriore, e una carrozzeria completamente rivista: carreggiate allargate, paraurti anteriori e posteriori ridisegnati e prese d'aria maggiorate (messe in risalto dalla tinta bianca) hanno conferito alla piccola Alfa Romeo un carattere inequivocabilmente sportivo. A completare l'opera, quattro termali di scarico e cerchi in lega specifici, uniti a gomme più larghe e ribassate.

Fonte d'ispirazione per il suo lavoro, ha spiegato il designer sui social in cui ha postato la sua reinterpretazione della 145, sono state le sportive italiane. In particolare, il paraurti anteriore è derivato da quello della Lancia 037, mentre quello posteriore dalla Ferrari F355.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da hugo silva (@hugosilvadesigns)

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi