Singer DLS Turbo, come ti trasformo la 964 in omaggio alla 935

Singer DLS Turbo, come ti trasformo la 964 in omaggio alla 935

Dopo il progetto Turbo Studio del 2022, Singer approfondisce la materia e celebra le Porsche da corsa 934 e 935. Su base 911 Tipo 964 ecco un restomod come sempre mozzafiato

28 giugno

Cosa accade quando in garage si ha una Porsche 964 e la mente corre alla 935 da corsa degli anni Settanta? Nulla, se non si ha uno specialista come Singer con il quale confrontarsi.

Ecco, i due clienti che hanno avuto la fortuna di rivolgersi allo specialista californiano in restomod su Porsche con motore raffreddato ad aria, si sono ritrovati con un progetto ribattezzato Singer DLS Turbo. Dynamic & Lightweighting Studio, ecco cosa sta dietro quella sigla. 

Singer DLS Turbo

Singer DLS Turbo

Ripesca nella storia Porsche, come da tradizione, per un restomod ad altissimo tasso emozionale, Singer. La DLS Turbo è una progettazione su base 911 Tipo 964, trasformata nelle soluzioni della carrozzeria in un modello ispirato alle 934 e 935 da corsa

Guarda la gallery

Da pista o stradale?

In colorazione Blood Orange è la specifica più orientata all'utilizzo in pista, mentre la Moet Blanc sfoggia soluzioni per così dire più fruibili nel quotidiano...

L'operazione condotta da Singer, che realizzerà un numero limitato di restomod su base Porsche 964, è profonda e segue l'indirizzo di ciascun singolo cliente. Nessuna indicazione sul prezzo "medio" di una trasformazione. Certo è che registrando tutto il lavoro per realizzare una Singer DLS Turbo è facile ragionare nell'ordine delle centinaia di migliaia di dollari.

La carrozzeria è interamente in fibra di carbonio e viene applicata a un telaio "nudo", ripristinato per garantire le migliori prestazioni. I cerchi da 19 e 20 pollici sono realizzati per forgiatura e in magnesio, garanzia di leggerezza sulle masse non sospese. 

La differente configurazione tra le due colorazioni della Singer DLS Turbo è evidente nell'aerodinamica. Un'ala con flap superiore regolabile e uno splitter più ampio caratterizzano l'esemplare Blood Orange e assicurano maggior carico aerodinamico. 

L'alternativa color Moet Blanc sfoggia un sontuoso spoiler a coda d'anatra, al limite dell'artistico per l'integrazione con il cofano motore. Va detto come la configurazione più vicina alle Porsche 934 e 935 sia comunque installabile con un pacchetto aerodinamico sostituibile, anche per l'esemplare Moet Blanc. La proposta più strettamente stradale, inoltre, ha uno splitter di dimensioni meno estreme.

Motore, il boxer aspirato riceve due turbocompressori

Sotto al cofano, il motore boxer 6 cilindri da 3.8 litri riceve due turbocompressori, valvole wastegate elettriche, intercooler aria-acqua e arriva a produrre fino a 700 cavalli. Il regime di rotazione arriva a 9.000 giri/min. A seconda delle esigenze del singolo cliente-committente, Singer può proporre livelli di potenza inferiori. 

Detto dell'assetto completamente ridefinito, anche con ammortizzatori a controllo elettronico, il comparto frenante si affida a dischi carboceramici e pinze monoblocco: massima rigidità e leggerezza. 

Per apprezzare l'ultima fatica Singer, il Festival di Goodwood (13-16 luglio) sarà il teatro della prima mondiale; in agosto, a Monterey (California) la replica nella settimana di Pebble Beach.

Leggi anche: Questa Porsche 911 classica vale oltre un milione di euro!

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese