Alfa Giulia Quadrifoglio: la prova strumentale

Alfa Giulia Quadrifoglio: la prova strumentale

Abbiamo messo alla prova l’Alfa Romeo stradale più potente della storia e i nostri rilevamenti confermano prestazioni record

di Alberto Sabbatini

22 maggio 2017

Pagella

  • Posto di guida

    8,5

    Eccellente: volante ben verticale, sedili avvolgenti ma comodi perché non schiacciano troppo sui fianchi.

  • Plancia

    7

    Minimalista: a parte la funzione della forza centrifuga nel display non offre nulla di diverso da quella di una normale Giulia.

  • Abitabilità

    7,5

    Ottima davanti, buona dietro anche se i sedili sportivi tolgono un po’ di visibilità ai passeggeri dietro.

  • Bagagliaio

    8

    Trovate voi un’altra auto capace di superare i 300 km all’ora che possa vantare un baule di quasi 500 litri di capacità.

  • Visibilità

    7

    Eccellente di giorno; meno quella notturna perché i fari Xenon da 35W non sono il massimo. Ci volevano dei full led.

  • Climatizzazione

    7

    Gli interni neri Alfa con cuciture rosse sono impegnativi da raffreddare d’estate per l’impianto di climatizzazione.

  • Qualità

    7,5

    La Giulia è costruita bene ma cade in qualche pecca: il pomello comando del retrovisore è fragile, quello dell’infotainment balla.

  • Hi-Tech

    8

    Manca il collegamento internet ma, su un’auto così, chi se ne frega? Apprezziamo di più l’uso del carbonio in tanti componenti.

  • Dotazione

    9

    Rispetto al suo riferimento, la M3, la Quadrifoglio offre quasi tutto di serie. Sulla M3 si paga tutto, a partire dall’assetto M.

  • Prezzo

    8

    Gli 81.500 euro della Quadrifoglio con cambio automatico sono una cifra proporzionata al contenuto hi-tech dell’auto.

  • Motore

    8,5

    Un V6 turbo moderno in alluminio potente ma dolce; pastoso nell’erogazione e senza scossoni quando entra in coppia.

  • Accelerazione

    9

    I numeri dicono meglio delle nostre sensazioni: 3”83 da 0 a 100 km/h; meno di 12” da 0 a 200 e km da fermo in 21”!

  • Ripresa

    8

    Il turbo aiuta tanto l’elasticità del motore: da 80 a 120 km/h in meno di 2 secondi e mezzo è un bell’andare!

  • Velocità

    9

    Supera i 300 km/h e bene nonostante il Cx sia quello di una berlina e non di una bassa GT. Che volete di più?

  • Consumo

    6,5

    Miracoli non si fanno. Se volete 500 cv non è che poi si possano fare 15 km/l. Purtroppo anche a 130 fa meno di 10 km/litro.

  • Cambio

    9

    L’otto marce automatico ZF è una vera sorpresa: veloce e preciso. Meglio del manuale. Per rapidità sembra un doppia frizione.

  • Sterzo

    9,5

    Preciso, reattivo con la velocità del pensiero. È quello che ti conquista subito. Merito della sospensione con assi di sterzo virtuali.

  • Frenata

    8

    Eccezionali i carboceramici Brembo: fermano la Giulia in 30,8 metri a 100 km/h e in 79 metri a 160. Ma si pagano ben 7500 euro.

  • Tenuta di strada

    9

    Pennella le traiettorie: merito dell’assetto bilanciato, delle sospensioni ma anche dello splitter attivo in velocità.

  • Stabilità

    9

    Va oltre 1,3 di forza g in curva! I controlli non tagliano bruscamente la potenza; a ESC disattivato derapa ma non si pianta.

  • Confort

    8

    Le sospensioni lavorano bene, sono dure ma non secche. Si può anche sdoppiare la regolazione mappatura sospensioni/motore.

Ci piace

Ha la potenza, la cattiveria e la tenuta di strada di un’auto da corsa nel corpo (e nel confort) di una berlina.

Non ci piace

Ci sarebbe piaciuto un cruscotto con display virtuale e grafica hi-tech esclusiva, non uguale a una Giulia diesel.

Piacere di guida

È assoluto, totale, coinvolgente. Guidare la Quadrifoglio è una libidine: a partire dal sound del motore. Lo sterzo per reattività ti conquista; il motore ti inebria, l’accelerazione ti travolge, la facilità con cui puoi andar forte nel misto ti conquista.

  • Link copiato

Alfa Giulia Quadrifoglio: la prova strumentale

Torna su

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese