La presentazione dei risultati d'esercizio 2016, i migliori della storia per il marchio, con un utile operativo di 143 milioni di euro, non poteva restare evento a sé. Per l'occasione, primo sguardo al futuro suv medio Seat. Arriverà nel 2018 su strada e andrà a posizionari al di sopra di Ateca, proposta compatta con i suoi 4 metri e 36 centimetri di lunghezza. Rappresenterà il terzo anello della gamma di crossover e suv in salsa spagnola. Seat Arona è dietro l'angolo, la scopriremo quest'anno, un crossover urbano sviluppato sul pianale della nuova Ibiza, MQB A0, mentre per il suv di segmento superiore - dopo Arosa e Ateca la terza "A"? - poggerà sul pianale MQB A2.

Produzione a Wolfsburg, progetto e sviluppo a Barcellona. Avremo un prodotto dalla duplice configurazione degli interni, abitacolo 5 o 7 posti, soluzione già proposta su Volkswagen Tiguan Allspace e Skoda Kodiaq, entrambe in quota 4 metri e 70 centimetri di lunghezza. Le prime indicazioni utili sul design arrivano da due teaser, presentati nel corso della conferenza sui risultati finanziari.

Anteriore con fari a trapezio rovesciato, piuttosto diversi da Ateca, al pari della firma luminosa a led. Cofano motore scolpito dalle nervature centrali. «Questo modello ci porterà nuovi clienti, promuoverà l'immagine del brand e avrà un effetto notevole sulla nostra capacità di generare utili. La produzione del nuovo suv a Wolfsburg, il cuore del gruppo, rafforzerà i legami tra la Seat e Volkswagen.

La Seat è diventata una società solida, passata chiaramente da una fase di ripresa a una di consolidamento. E ora siamo alle prese con sviluppo e crescita», ha commentato il presidente Luca de Meo.

LA GAMMA SEAT E IL LISTINO PREZZI